“La Luna e gli Orti”: i mercoledì di musica e cibo in via della Braina

Giunge al quarto anno consecutivo la rassegna “La Luna e gli Orti” promossa da ABC Arte Bologna Cultura negli antichi Orti di via della Braina: dal 6 giugno al 18 luglio quattro mercoledì di musica e poesia, magia e teatro, nell’atmosfera magica di uno dei palcoscenici più suggestivi della città, riscoperto da pochi anni, unico esempio superstite di orto urbano all’interno delle mura, preservatosi immutato nell’aspetto e nel microclima nel corso di oltre tre secoli.

La quarta stagione de “La luna e gli orti” mostra un momento di completezza della proposta artistica di Gabriele Via, attore e poeta, che della rassegna non solo è Direttore artistico ma protagonista in tutte le 4 serate: la sua voce e la sua presenza scenica si intrecceranno con quella di tutti gli altri protagonisti della rassegna.

Si parte mercoledì 6 giugno con una serata di “Poesia e Magia”. La poesia è la magia della parola, la magia è la poesia delle azioni: Massimo Mago, prestigiatore situazionista - come ama definirsi - e Gabriele Via dialogano nell’incontro di queste due antiche e misteriose discipline offrendo uno spettacolo unico, magnetico, sublime e sorprendente.

Mercoledì 20 giugno protagonista la letteratura con “Il caos”, un racconto di Joan Rodolfo Wilcock, con la voce recitante di Gabriele Via, accompagnato alle percussioni da Danilo Mineo. Paradosso, assurdo, ironia, un mix irresistibile per scivoli di parole e urti di sonorità, dentro il ritmo di un procedere fantastico. Una grande metafora dove si ride, ma se si vuole, ci si ritrova a riflettere tra abissi e vette.

Mercoledì 4 luglio sarà la volta di “Com’è profondo Bar Sport”, una rilettura del classico di Stefano Benni con le incursioni delle canzoni di Lucio Dalla. Uno spettacolo già portato quest’inverno al Teatro San Salvatore, scenario della rassegna invernale di ABC “La luna in una stanza”. Gabriele Via sarà nuovamente insieme a Pascal Basile, autore, compositore e arrangiatore, “apprendista” alla bottega di Dalla, in questo singolare incontro di voci, quello tra Stefano Benni e Lucio Dalla, concittadini e coetanei. Il testo di Benni viene accostato nello spettacolo a certe visioni stralunate e surreali del Dalla visionario di "Come è profondo il mare". Uno spettacolo che cerca un incontro tra la comicità del libro di Benni e l'attenzione più disincantata e profonda di Dalla, che coglie il senso di questa tragicomica commedia umana.

Mercoledì 18 luglio infine Gabriele Via e Tita Ruggeri porteranno in scena un altro grande classico, “Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere” di John Gray. Una voce di donna - una Tita Ruggeri arguta, intelligente, efficace, brillante - e una voce d’uomo, quella di Via appunto, in un garbato dialogo, ripercorrono le celebri pagine del libro che ci ha aiutato a capire la profonda “diversità strutturale”, di fabbrica e di origine, fra donne e uomini. Un libro ironico, che non manca di cogliere verità e stimolare riflessioni, con un sorriso.

Visto il numero limitato di posti la prenotazione è obbligatoria con mail ad abc.bo@libero.it o con sms al 320 9188304

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

  • Invito a cena con delitto: il calendario dei misteri da risolvere

    • dal 18 ottobre 2019 al 27 marzo 2020
    • Circolo Mazzini
  • La Sorbetteria Castiglione festeggia i suoi primi 25 anni

    • solo oggi
    • Gratis
    • 8 dicembre 2019
    • Sorbetteria Castiglione
  • Cena natalizia con libro a San Giovanni in Persiceto

    • Gratis
    • 12 dicembre 2019
    • Ristorante Dal Piccolo

I più visti

  • "Chagall. Sogno d’amore": la mostra a Palazzo Albergati

    • dal 20 settembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Albergati
  • Torna il Villaggio di Natale Francese in Piazza Minghetti

    • dal 23 novembre al 22 dicembre 2019
    • Piazza Minghetti e Piazza del Francia
  • "Anthropocene": mostra multidisciplinare sull’impatto dell’uomo sul pianeta

    • Gratis
    • dal 16 maggio 2019 al 5 gennaio 2020
    • Fondazione MAST
  • Bologna per la musica

    • dal 1 marzo 2019 al 1 marzo 2020
    • club ICON ex MUSICHIERE 
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento