Mostra al Baraccano: con il naso all'insù a vedere volte, cupole e soffitti

Adulti e bambini con il naso all'insù, alla scoperta di volte, cupole e soffitti

Tutto pronto per la mostra fotografica e multimediale 'L'arte con lo sguardo all'insù' che dal 25 giugno al 12 luglio sarà visibile nel Complesso del Baraccano, in via Santo Stefano. Un evento nuovo, unico sul genere, dove il visitatore è 'dentro l’opera, immerso in una realtà virtuale e multimediale interattiva, creata da installazioni che stimolano la curiosità e il coinvolgimento emotivo.  E l’edizione del 2019 ha il patrocinio della Regione Emilia Romagna, Città Metropolitana di Bologna e Quartiere Santo Stefano di Bologna.

La mostra

Una mostra che si sviluppa in più direttrici: un'esposizione fotografica tradizionale, una proiezione multimediale dove le opere e i soffitti si animano, la narrazione delle opere esposte e laboratori ideati per bambini dai 4 ai 12 anni.

Il progetto si basa su uno studio preliminare dei materiali fotografici e progettuali oggetto degli studi dell’associazione VolteCupoleSoffitti: la fruizione 2.0 aiuterà anche i giovani visitatori ad avvicinarsi e a prendere familiarità con un’esperienza a loro estranea secondo i metodi di apprendimento a loro più vicini, stimolandoli ad approfondire le informazioni fornite.

Ad ogni bambino infatti, sarà donato un puzzle che rappresenta le opere viste. Far conoscere al pubblico la storia, l’arte e l’architettura di luoghi di grande interesse, con un’attenzione particolare alla struttura e ai decori delle volte e dei soffitti degli edifici: questo è lo spirito che anima l’iniziativa.

La mostra è aperta tutti i giorni:

  • dalle 9 alle 13  visite guidate e laboratori gratuiti per gruppi di bambini con prenotazione
  • tutti i giorni  dalle 15 alle 19, con ingresso libero

Il progetto

Un progetto nato grazie all'idea di Giuseppe Porisini nel 2006, che punta a far conoscere a tutti luoghi unici e prima di adesso difficili o impossibili da visitare, scoprendo e rivalutando gioielli artistici in modo innovativo ed originale: "Come fotografo ho sempre avuto una particolare attenzione a tutto ciò che era in alto, e così potremmo dire che ho scoperto i soffitti, e tutte le loro bellezze e particolarità. I più grandi affrescatori sono emiliani, e VolteCupoleSoffitti parte dall'Emilia Romagna perché è la patria di quest’arte , che poi è stata esportata. E' un progetto che riesce a coinvolgere tutti, anche i bambini, tanto che abbiamo pensato a un loro coinvolgimento a 360 gradi, anche attraverso dei laboratori. Spesso non riusciamo a vedere cosa c'è in alto, e grazie a questa mostra sarà possibile carpire ogni dettaglio di soffitti, volte e cupole sparsi un pò ovunque".

Entusiasta dell'iniziativa la presidente del quartiere Santo Stefano, Rosa Maria Amorevole: "In questo progetto ho trovato un elemento di grnade novità, perché si parla d'arte e si tenta di valorizzarla all'interno di un edificio pubblico. E noi avevamo un ambiente straordinariamente adatto. Una mostra non solo per adulti, che si apre ai più piccoli, un esercizio e un'educazione a guardare e osservare con la giusta attenzione le opere d'arte. Si tratta di una proposta molto articolata, un'opportunità nuova in questo periodo estivo e credo che sia un lavoro veramente interessante".

Nel corso della mostra la voce narrante sarà dell'attrice Barbara Bacci, e tutti potranno assistere alle proiezioni realizzate da Fabio Fiandrini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

Torna su
BolognaToday è in caricamento