Mostra fotografica 'In search of paradise/ alla ricerca del paradiso'

Fotografie da un mondo lontano 1967- 1979.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

COMUNICATO STAMPA IN SEARCH OF PARADISE / ALLA RICERCA DEL PARADISO FOTOGRAFIE DA UN MONDO LONTANO 1967-1979 A cura di Matteo Giacomelli La mostra presenta, attraverso una selezione di fotografie originali d’epoca, la ricerca di ideali e di felicità che tra gli anni sessanta e settanta hanno dato forma a nuovi modi di essere e di immaginare oltre le discipline, i linguaggi, l’utopia e l’azione politica. Si parte dallo spettacolo Paradise Now del Living Theatre del 1969 tra happening e azione, un nuovo modo di gestire le relazioni e il corpo, tra noi e gli altri. Qui la fotografia partecipa attivamente ai fenomeni effimeri dell’avanguardia e della controcultura internazionale fermandone istanti a metà strada tra vita e storia. I Diggers di Soho offrono una vita libera dal bisogno basata sul baratto, mentre Allen Ginsberg e Timothy Leary propongono forme alternative di esistenza all’insegna della poesia e della psichedelia. Sono le lectures nelle Università della California e i rally nei parchi con la partecipazioni di folle di giovani dalla guerra nel Vietnam fino al Festival dei poeti di Castelporziano (1979). Altri fonderanno nuove città-comunità come Arcosanti (1972) di Paolo Soleri, concepita al di fuori dell’urbanesimo tradizionale nel deserto dell’ Arizona, o adotteranno come forme abitative le cupole geodetiche di Buckminster Fuller. Christo, lavorerà dal 1970 al 1972 a un’ opera ambientale nel Grand Hoback in Colorado, della durata di pochi istanti, documentata dalla fotografia di Shunk-Kender. A Tokyo, il movimento studentesco Zengakuren creerà, negli scontri di piazza del ‘67 - ’68 una sintesi di corpo e azione testimoniata dalle agenzie di stampa giapponesi. Nel film Necropolis (1970) di Franco Brocani, con Carmelo Bene e Pierre Clementi, la ricerca del mito perduto avviene attraverso l’incontro con figure emblematiche della storia. Spazio e Immagini via Solferino 6/A 40124 Bologna opening: sabato 21 ottobre: h. 18.00 mostra: 21 ottobre - 22 dicembre orari: dal martedì al sabato: h. 15.30 - 19.00. Anche su appuntamento info: spazioeimmagini@libero.it mobile : +39 338 7419374 mobile : +39 338 9776097

Torna su
BolognaToday è in caricamento