Le 10 mostre di dicembre da non perdere

La Rivoluzione Russa, il mondo dei fumetti, il muro come oggetto di cultura: le mostre da non perdere

QUI TUTTE LE INFO SU ORARI E BIGLIETTI

5. Roberto Daolio: la mostra al Mambo

Al MAMbo la mostra Roberto Daolio. Vita e incontri di un critico d'arte attraverso le opere di una collezione non intenzionale, a cura di Uliana Zanetti con la collaborazione di Giulia Pezzoli e Barbara Secci. Con il focus espositivo ROBERTO DAOLIO. Vita e incontri di un critico d'arte attraverso le opere di una collezione non intenzionale, visibile dall'8 dicembre 2017 al 6 maggio 2018, il MAMbo presenta una selezione di opere d'arte e documenti appartenuti a Roberto Daolio, prematuramente scomparso nel 2013, la cui intera collezione entrerà prossimamente in possesso del museo grazie alla liberale volontà degli eredi Stefano Daolio e Antonio Pascarella.  Le opere, quasi sempre di piccolo formato e spesso accompagnate da una dedica, sono state donate dalle artiste e dagli artisti con cui il critico d'arte, fra i più attivi e stimati in ambito nazionale, ha intessuto fitte relazioni intellettuali e operative, di carattere sia professionale sia amicale.

QUI TUTTE LE INFO SU ORARI E BIGLIETTI

6. Πηνελόπη (Penelope) - Diario di un viaggio parallelo

A Persiceto le opere al femminile dello scultore Claudio Nicoli nella mostra Πηνελόπη (Penelope) - Diario di un viaggio parallelo. Le opere di Claudio Nicoli: sculture in bronzo, marmo e terracotta, unitamente ad opere di grafica e dipinti. L’artista, persicetano d'origine ma toscano d'adozione, si ripresenta al pubblico della città a distanza di quattordici anni, quando curò integralmente la rassegna culturale estiva di Arte&Città per la parte della scultura monumentale da porta a porta.

QUI TUTTE LE INFO SU ORARI E BIGLIETTI

7. “Bianco Nero - Atmosphère noir”: la mostra collettiva

La Bottega Gollini di Imola inaugura sabato 2 Dicembre “Bianco Nero - Atmosphère noir”, una mostra che coinvolge venticinque artisti ed espone oltre quaranta opere. Il curatore Luigi Foschini intende proporre un’ampia pluralità di sguardi a livello nazionale e internazionale, una selezione varia di artisti e opere con stili e tecniche eterogenei, accumunati dall’uso esclusivo del bianco e del nero, nelle infinite sfumature e possibilità che il dialogo tra chiaro e scuro offre.“

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

QUI TUTTE LE INFO SU ORARI E BIGLIETTI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus fase 3 | Fiere, congressi, vacanze di gruppo e viaggi in auto: Bonaccini sigla nuova ordinanza

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Come pulire e disinfettare i condizionatori: trucchi e consigli

  • Incidente sulla A1: scontro camion-furgone, due morti

  • Tragedia in Romagna: perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia, morta studentessa dell'Alma Mater

  • Mordano, forzano il posto di blocco e investono un Carabiniere: ricercati per tentato omicidio

Torna su
BolognaToday è in caricamento