Le 10 mostre di dicembre da non perdere

La Rivoluzione Russa, il mondo dei fumetti, il muro come oggetto di cultura: le mostre da non perdere

QUI TUTTE LE INFO SU ORARI E BIGLIETTI

5. Roberto Daolio: la mostra al Mambo

Al MAMbo la mostra Roberto Daolio. Vita e incontri di un critico d'arte attraverso le opere di una collezione non intenzionale, a cura di Uliana Zanetti con la collaborazione di Giulia Pezzoli e Barbara Secci. Con il focus espositivo ROBERTO DAOLIO. Vita e incontri di un critico d'arte attraverso le opere di una collezione non intenzionale, visibile dall'8 dicembre 2017 al 6 maggio 2018, il MAMbo presenta una selezione di opere d'arte e documenti appartenuti a Roberto Daolio, prematuramente scomparso nel 2013, la cui intera collezione entrerà prossimamente in possesso del museo grazie alla liberale volontà degli eredi Stefano Daolio e Antonio Pascarella.  Le opere, quasi sempre di piccolo formato e spesso accompagnate da una dedica, sono state donate dalle artiste e dagli artisti con cui il critico d'arte, fra i più attivi e stimati in ambito nazionale, ha intessuto fitte relazioni intellettuali e operative, di carattere sia professionale sia amicale.

QUI TUTTE LE INFO SU ORARI E BIGLIETTI

6. Πηνελόπη (Penelope) - Diario di un viaggio parallelo

A Persiceto le opere al femminile dello scultore Claudio Nicoli nella mostra Πηνελόπη (Penelope) - Diario di un viaggio parallelo. Le opere di Claudio Nicoli: sculture in bronzo, marmo e terracotta, unitamente ad opere di grafica e dipinti. L’artista, persicetano d'origine ma toscano d'adozione, si ripresenta al pubblico della città a distanza di quattordici anni, quando curò integralmente la rassegna culturale estiva di Arte&Città per la parte della scultura monumentale da porta a porta.

QUI TUTTE LE INFO SU ORARI E BIGLIETTI

7. “Bianco Nero - Atmosphère noir”: la mostra collettiva

La Bottega Gollini di Imola inaugura sabato 2 Dicembre “Bianco Nero - Atmosphère noir”, una mostra che coinvolge venticinque artisti ed espone oltre quaranta opere. Il curatore Luigi Foschini intende proporre un’ampia pluralità di sguardi a livello nazionale e internazionale, una selezione varia di artisti e opere con stili e tecniche eterogenei, accumunati dall’uso esclusivo del bianco e del nero, nelle infinite sfumature e possibilità che il dialogo tra chiaro e scuro offre.“

QUI TUTTE LE INFO SU ORARI E BIGLIETTI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Rifiuti, stop indifferenziata porta a porta: da oggi si usa solo la Carta Smeraldo

Torna su
BolognaToday è in caricamento