Sanremo, Morandi tra celebrazione e ricordi: monta la polemica tra i fan

Mentre 'l'eterno ragazzo' di Monghidoro si abbandona ai ricordi sul palco dell'Ariston e spende parole lusinghiere per Fazio e Lucianina, i fan promettono il sabotaggio del Festival: 'Uno schiaffo alla povertà'

Stasera parte il festival di Sanremo. E Gianni Morandi, che quest'anno lo guarderà dalla sua Monghidoro, si abbandona ai ricordi dei momenti passati sul palco dell'Ariston, come cantante in gara prima, ospite poi e presentatore infine. "Questa sera comincia il Festival. Io sono molto legato e affezionato a Sanremo, anche se nei primi 10 anni della mia carriera non partecipai a nessuna edizione. La prima volta fu nel '72 con una canzone poco fortunata o forse poco riuscita "Vado a lavorare". Da allora in poi sono salito su quel palco in totale 11 volte. Esattamente 6 volte in gara, 3 da ospite d'onore, 2 da conduttore" così Morandi stamattina scrive sulla sua pagina Facebook.

"Sanremo - continua Morandi - ti mette addosso sensazioni uniche, emozione, eccitazione, paura, ansia nell'attesa dei risultati. Ho un ricordo veramente speciale delle due edizioni come conduttore e come direttore artistico insieme a Gianmarco Mazzi. Vivere e conoscere dal di dentro tutta la macchina del Festival è veramente un'esperienza unica. Le canzoni, i cantanti, i musicisti dell'orchestra, le prove, gli ospiti, le vallette, la giuria, il televoto, la sala stampa, i giornalisti, i fotografi, i discografici, i produttori, gli autori, la regia, le luci, la scenografia, i manager, la grande troupe della Rai con tutti i dirigenti, gli sponsor, le telepromozioni, le radio, le troupe televisive italiane e straniere, tutto il pubblico per una settimana fuori e dentro il Teatro Ariston, i fan davanti agli alberghi, le polemiche, le pressioni, le critiche ma anche i consensi, le notti insonni, gli ascolti TV che arrivano la mattina alle 10.... comunque la gioia di essere lì".

Poi il plauso del cantante emiliano va ai due mattatori della kermesse: "Fabio Fazio farà sicuramente un bel Festival, questo è il suo quarto Sanremo ( in quelli del 1999 e 2000 c'ero anche io). Lui con Lucianina sono una coppia esplosiva. Stasera ascolteremo le canzoni poi decideremo per chi fare il tifo. Buon divertimento".

Ma dalle parole 'melense' e le attestazioni di stima, il clima sul social network cambia radicalmente, quando la parola passa ai fan del cantante. L'argomento Sanremo, infatti, solleva non poche polemiche, dando spazio a post agguerriti, in cui in diversi promettono il 'sabotaggio' del Festival. Troppo sfarzo e cachet da capogiro, insomma un vero e proprio schiaffo a chi al di fuori della gabbia dorata del mondo dello spettacolo, ma deve fare i conti con disoccupazione dilagante e la crisi che continua ad abbattersi sul paese.

Luca scrive, che contrariamente a quanto abbiamo fatto gli altri conduttori di Saremo, Morandi abbia saputo mantenere un low-profile senza sfarzi:"Ciao Gianni..sono di sanremo..sappi che quello che facevi tu,non l'ha fatto mai nessuno..la gente era affascinata da te e dal tuo modo semplice..hai fatto una cosa diversa da tutti gli altri che invece giravano con 20 guardie del corpo e che all'Ariston arrivano su 5 macchinone coi vetri neri..tu sei stato normale..uno di noi".

Silvia replica al post di Morandi in maniera dura: "Mi dispiace dirlo ma sapere che un "Fazio"e una "Litizzetto" gente ne meglio ne peggio di noi comuni mortali, guadagnino per lavorare in tutto 16 ore? più o meno cifre come 400 mila euro a testa quando c'è gente che è senza lavoro e deve comunque pagare il canone perchè il canone si "DEVE"... a me pare un insulto". Alle parole di Silvia fanno eco chi ammette: Io non l'ho mai visto,troppo sfarzo,fa male agli occhi della povera gente!!!"; c'è ancora chi incita: "Bisognerebbe protestare non guardando come faccio io, non m'interessa proprio, se tutti facessimo così, forse smetterebbero anche a farlo, è una manifestazione totalmente inutile.....e i presentatori vengono pagati con i soldi del canone!!!!"; ed altri si accodano: "Infatti io non lo guardio da anni e continuero' a non guardarlo",

Insomma Sanremo è Sanremo. Ma in tempo di crisi a gente pare abbia bisogno di messaggi diversi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Rifiuti, stop indifferenziata porta a porta: da oggi si usa solo la Carta Smeraldo

Torna su
BolognaToday è in caricamento