"Tartòfla Savigno": il Festival Internazionale del Tartufo Bianco

  • Dove
    Savigno
    Indirizzo non disponibile
    Savigno
  • Quando
    Dal 03/11/2018 al 18/11/2018
    È prevista l'apertura degli stand gastronomici e delle attività commerciali dalle 10,00 di mattina sia al sabato che la domenica.
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Sito web
    tartufosavigno.com

Da 35 anni, a novembre, quando i caldi colori dell'autunno tingono i colli bolognesi, a Savigno di Valsamoggia (Bo), si celebra il tartufo bianco. Il programma riguarda il food, la cultura e ci sono anche i mercati e tutti gli eventi collegati alla manifestazione. Le date: 3-4 novembre, 10-11 novembre, 17-18 novembre 2018. 

Lungo le vie del centro storico troverete la mostra mercato del Tartufo con gli espositori locali e nazionali avvolti da un “bosco” urbano, una nuova area dedicata alla ristorazione qualificata posta all’ingresso sud del Paese, street food e percorsi di degustazione, un sorprendente "Teatro del gusto", i ricchi banchi delle botteghe storiche, i ristoratori, i produttori agricoli, il mercatino del vecchio, dell'antico, del riuso, dell'arte e dell'ingegno e un fitto palinsesto di convegni, iniziative, eventi e passeggiate. 

INGRESSO LIBERO

L’edizione 2018 di “Tartófla, Festival Internazionale del Tartufo” si svolgerà a Savigno di Valsamoggia i primi tre week end di novembre, 3-4/ 10-11 / 17-18, riprendendo e ampliando il già ricco programma del 2017, sia per quanto riguarda l’offerta gastronomica che quella culturale e ricreativa.

ORARI DI APERTURA
È prevista l'apertura degli stand gastronomici e delle attività commerciali dalle 10,00 di mattina sia al sabato che la domenica.

COME ARRIVARE
Situato nel cuore dell’Appennino Bolognese Occidentale, nella parte alta del Comune di Valsamoggia, Savigno dista circa 30 km sia da Bologna che da Modena. Da Bologna si raggiunge percorrendo la Bazzanese fino alla località Muffa e di qui si devia per la strada del Samoggia. Da Pistoia, invece, si raggiunge percorrendo la strada Porrettana fino a Vergato, poi in direzione Tolè e Savigno.
È poi possibile uscire al casello autostradale Valsamoggia e seguire le indicazioni per Savigno.
Per chi non ha l’auto, in collaborazione con Bologna Welcome sono previste navette che, dal centro di Bologna, portano direttamente a Savigno (info: 051 65 83 111).

LE NOVITÁ 2018
Prosegue il grande lavoro di ampliamento dell’offerta enogastronomica del Festival, che quest’anno si arricchisce del “Teatro del Gusto”, luogo sorprendente nel quale gli interpreti e i produttori di ViviValsamoggia delizieranno i palati con una proposta culinaria ed enologica di eccellenza assoluta circondati da opere d’arte.

Cuore del Festival sarà sempre la Piazza XV Agosto che quest’anno, però, si vestirà dei colori dell’autunno: la tradizionale mostra mercato del Tartufo, sarà infatti circondata da un “giardino” d’autunno nel quale sarà possibile immergersi per mangiare qualcosa o per assaporare il profumo inebriante del Tuber Magnatum Pico. 

Nuova location, invece, per il ristorante principale gestito da ProLoco e Istituto Alberghiero Veronelli che sarà situato all’ingresso sud del Paese. 

Numerose, infine, le collaborazioni che permetteranno di arricchire ulteriormente l’offerta scientifica, culturale e turistica del Festival: Università di Bologna, Fondazione Rocca dei Bentivoglio, Consorzi del Parmigiano Reggiano e dei Vini dei Colli Bolognesi, Associazioni di Categoria dell’Agricoltura e del Commercio, Tour Operator e Reti di Imprese. 

MOSTRA MERCATO DEL TARTUFO
Nella Piazza a Savigno sarà protagonista la mostra mercato del tartufo, una selezione di eccellenze nel commercio del tartufo, riconfermati di anno in anno: espositori qualificati scelti in base a una attenta valutazione della qualità dei prodotti proposti al pubblico.
Al centro, i prodotti di Appennino Food Truffles, l’azienda che ha portato il tartufo dei nostri Colli in tutto il mondo. 

FOOD
• Il ristorante della ProLoco 2018 – Nuova location all’ingresso Sud del Paese per lo stand principale del Festa. Insegnanti e studenti dell’Istituto Alberghiero “Veronelli”, insieme ai volontari della Proloco Savigno, accoglieranno i visitatori con una proposta di menù molto suggestiva: un percorso culinario ricercato e innovativo che attinge sapori e profumi dalla tradizione della cucina emiliana. Anche la territorialità della produzione vitivinicola sarà ampiamente rappresentata dai vini dei produttori locali che verranno proposti in abbinamento con i piatti del menù.

• Il Ristorante Tradizionale – Tutte insieme hanno alcuni secoli di esperienza: sono le nonne di Savigno, e proprio a loro è affidata la gestione del ristorante della tradizione, 80 coperti esclusivi. Prenotazione consigliata, eccellenza garantita.

• Lo Spazio Tartufo (nel Teatro Comunale), solo la domenica dalle 11 - VIVIValsamoggia propone degustazioni da assaporare in un'atmosfera space age tra le opere tematiche degli artisti
Antonello Ghezzi, Luca Carboni, Francesco Finotti, Gino Pellegrini.
Il percorso artistico, a cura della Fondazione Rocca dei Bentivoglio e ViviValsamoggia, vi guiderà tra stelle e spazio, musica e suoni, profumi e sapori.

• Gli Street Food – Le associazioni locali gestiranno i tanti punti cibo, informali e veloci, dislocati in tutta l’area della Festa: crescentine, fritti, polente e tanto altro potranno essere portati “a passeggio” per non perdere neanche un angolo del Festival.

• Trattorie, ristoranti e botteghe – Sinonimo di eccellenza durante tutto l’anno, i commercianti, i ristoratori e gli artigiani del centro storico di Savigno si vestono a festa durante Tartófla. I loro banchi ricchi di colori, di profumi e di sapori rappresentano essi stessi un’imperdibile esperienza. [CARS Commercianti Artigiani Ristoratori Savigno]

👉🏻 TUBER: UN PALINSESTO DI EVENTI PER RAGIONARE DI OPPORTUNITÀ E CO-PROGETTARE IL FUTURO
Particolare attenzione verrà riservata ai momenti di dialogo, studio e approfondimento a partire dal Tartufo, bene prezioso da tutelare nonché portatore di un altissimo interesse culturale e per questo candidato a diventare presto un bene immateriale tutelato dall’UNESCO dall’Associazione Nazionale Città del Tartufo del di cui Savigno fa parte da tempo.

Ma il Festival sarà occasione per parlare anche di turismo in senso lato, per co-progettare insieme le tante opportunità che Valsamoggia offre tutto l’anno. 

• SABATO 3 NOVEMBRE dalle 9.30 alle 18.00 - SALA TARTUFINO
YouTuber: che mondo sarebbe senza Tartufo?
Bene rifugio da tutelare? Tesoro della biodiversità da difendere? O un prodotto-progetto su cui immaginare una strategia di rigenerazione territoriale? Dentro a YouTuber, il workshop organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari dell’Università di Bologna, si parlerà di Tartufo ripensando i modi con cui può essere driver di integrazione della filiera agroalimentare e innescando processi di innovazione di prodotto e di processo.

• SABATO 10 NOVEMBRE dalle 17.00 - SALA TARTUFINO
Agricoltura e sviluppo turistico: esperienze a confronto
Esperienze autentiche, immersioni nelle tradizioni, nei saperi e nei sapori di un territorio: oggi il turismo non può prescindere dall’agricoltura poiché essa permette di soddisfare i bisogni del viaggiatore moderno, alla costante ricerca di un’accoglienza rurale e genuina. 
Un convegno per ragionare insieme di prospettive, esigenze e opportunità organizzato in collaborazione con Comune di Valsamoggia, Regione Emilia-Romagna, Confagricoltura Bologna, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Consorzio Vini Colli Bolognesi, Agriturist e Italian Days Food Experience.

• SABATO 17 NOVEMBRE dalle 17.00 - SALA TARTUFINO
Prossima Fermata: Valsamoggia
Con la presentazione dei risultati del laboratorio di politiche per la promozione territoriale e la valorizzazione dei centri storici del Comune di Valsamoggia, inizia un nuovo capitolo per il Turismo in Valsamoggia. Parola d’ordine “fare sistema” per crescere insieme. 
Il laboratorio è stato reso possibile grazie alla sinergia con Confcommercio Ascom Bologna e CONFESERCENTI BOLOGNA.

E inoltre...
RACCONTARE IL TERRITORIO ATTRAVERSO LE PAROLE
Nel corso dei tre weekend, verranno presentati 3 libri che raccontano il territorio attraverso le persone, le eccellenze, i prodotti, la cultura.

• Domenica 4 novembre, ore 15.30 - BIBLIOTECA DI SAVIGNO
"Valsamoggia - persone e luoghi, vini e gastronomia" final cut letterario curato da Lorella Fontanelli e basato sulla sceneggiatura de «Il Vino nella Valle», documentario di Maurizio Barilli e Massimiliano Zerbini.

• Domenica 11 novembre, ore 15.30 - BIBLIOTECA DI SAVIGNO 
“Rosso Bologna. Percorsi tra i vini di collina”, volume scritto da Elisa Azzimondi e Raffaella Melotti che nasce dalla collaborazione tra l’associazione FISAR Bologna e il Consorzio Vini Colli Bolognesi. 

• Domenica 18 novembre, ore 15.30 - BIBLIOTECA DI SAVIGNO
“Samodia - quaderno n. 15”, nuovo numero della rivista curata dalla storica Associazione Culturale Accademia del Samoggia, che dal 1976 si occupa di promuovere il territorio attraverso lo studio e la narrazione di storie di luoghi, fatti, personaggi, misteri e leggende.

👉🏻 I MERCATINI
Nei giorni del festival, le vie del centro sono festosamente piene dei variopinti stand delle botteghe e delle attività artigianali di Savigno con i loro prodotti tipici, gastronomici e non, mentre i ristoratori locali propongono alle migliaia di visitatori i loro menù al tartufo. Attorno al fulcro del Festival, la Piazza con la mostra mercato del tartufo e il giardino d’autunno, strade e antichi borghi del paese sono animati dai tradizionali mercatini dell'antiquariato, d'arte e ingegno del riuso, che qui si svolgono tutto l'anno ogni seconda domenica del mese.

👉🏻 TERRITORIO

• Tartufo e territorio
Verranno ampliate le attività volte alla valorizzazione del tartufo e del territorio naturale nel quale cresce: coltivazione, cerca, mostra dei cani di razza Lagotto e percorsi turistici presso la tartufaia “le vigne” e lungo i sentieri del territorio che ci circonda.
Grazie alla collaborazione con Stefano Barbieri di “Passi Avanti”, Associazione “Il Tartufo” di Bologna e “Associazione Tartufai” di Savigno, sono state definite diverse proposte che accoglieranno il visitatore che voglia passare del tempo a contatto con la natura. Un occhio di riguardo viene riservato anche alle famiglie e ai bambini con brevi e facili passeggiate animate da divertenti giochi come la “Caccia...al Tesoro Bianco di Savigno”.

🚶‍ PASSEGGIATE ED EVENTI PER GRANDI E PICCOLI

• Anteprima: giovedì 1 novembre - ritrovo ore 9.00
"Trekking urbano sulla via del tartufo"
Un’escursione per scoprire in anteprima “La via del Tartufo”, un percorso ad anello che diverrà fruibile tutto l’anno che parte dal centro di Savigno e attraversa quei Colli nei quali nasce il prezioso “Oro Bianco”. Intorno a noi scorci e panorami meravigliosi.

• Sabato 3, 10 e 17 novembre - ritrovo ore 14.30
T-Factor: il tuo cane sa andare a tartufo?
Vuoi sapere se il tuo cane ha nelle vene il fattore T? Se ha il talento per trovare i tartufi? 
Mettilo alla prova sul campo con l'aiuto dei nostri istruttori.

• Sabato 3, 10 e 17 novembre - ritrovo ore 17.30
"La notte del tartufo mannaro"
Spettacolare passeggiata notturna in cima alle colline di Savigno, dimostrazione di ricerca con un tartufino e il suo cane.....e il racconto della famosa leggenda del tartufo mannaro. Finale con cena-degustazione in compagnia a base di tartufo bianco.

• Domenica 4 novembre - ritrovo ore 9.30
"Amarcord valsamoggia" 
Passeggiata nella campagna e nei ricordi del secolo scorso con dimostrazione di ricerca del tartufo.

• Domenica 11 novembre - ritrovo ore 9.30
"La Via del Tartufo" 
Passeggiata ad anello con soste panoramiche fino alla Tartufaia “Le Vigne” e ritorno. 

• Domenica 18 novembre - ritrovo ore 9.30
"L'oro bianco sulla piccola cassia" 
Passeggiata lungo la storica Via Cassia, con dimostrazione di cerca e cavatura del Tartufo. 

• Domenica 4, 11 e 18 - ritrovo in piazza ore 14.00
"Caccia al tesoro.. Bianco!”
Far conoscere ai bambini il mondo dei tartufi attraverso un gioco a premi con annessa dimostrazione di ricerca con il tartufino e il suo cane.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Sagre, potrebbe interessarti

I più visti

  • Vasco Rossi in concerto a Imola: nell'estate 2020 un grande live all'Autodromo

    • 26 giugno 2020
    • Autodromo Enzo e Dino Ferrari
  • Teatro Comunale di Bologna, il calendario 2020: nuova stagione di opera e danza

    • dal 24 gennaio al 23 giugno 2020
    • Teatro Comunale di Bologna
  • Rocchetta Mattei riaperta al pubblico con un nuovo percorso

    • dal 23 maggio al 31 agosto 2020
    • Rocchetta Mattei
  • I mercati Piazzola e Montagnola tornano il 5 e 6 giugno 2020

    • Gratis
    • dal 5 al 6 giugno 2020
    • Piazza VIII Agosto e via Irnerio
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento