TAG, Teatro Granarolo: stagione 2018-2019 prosa, musica, teatro ragazzi, cabaret e cinema

Riparte la Stagione di TaG - Teatro a Granarolo: prosa, musica, cabaret, teatro ragazzi, teatro dialettale e cinema ci accompagneranno, in una lunga e ricca stagione, dal 20 ottobre fino al 24 aprile con oltre 40 appuntamenti dal carattere trasversale, per soddisfare le esigenze di un pubblico quanto più vasto possibile; un altro anno di investimenti sulla cultura, accessibile a tutti e che possa arricchire la comunità incontrando svariati gusti e esigenze.

La terza stagione, curata anche quest’anno da Cooperativa dello Spettacolo, consolida e rafforza i filoni e le rassegne che l’hanno contraddistinta fin dall’esordio e hanno ricevuto sin da subito un ottimo riscontro di pubblico.

Il cartellone è frutto del lavoro di un gruppo di professionisti, soci di Cooperativa dello Spettacolo, che hanno pensato al programma guardando al territorio, alle sue caratteristiche e alla sua storia. Una storia fatta di impegno civile, cooperazione e valori, tradizione e talenti, focalizzata sui tanti attori e musicisti che in queste nostre terre si sono formati o hanno scelto di vivere e lavorare. Così, un tassello alla volta, lavorando insieme, si è composta la stagione di TaG.
Qui il ROGRAMMA

RASSEGNA DI PROSA
La stagione di prosa, fiore all’occhiello dell’intero cartellone, quest’anno può vantare due spettacoli di grande prestigio, nati dalla preziosa collaborazione con ATER, Associazione Teatri Emilia Romagna, uno in programma l’1 dicembre e l’altro il 7 febbraio.
Il primo porterà in scena una splendida Valentina Lodovini, con “Tutta casa letto e chiesa”, tratto da un testo di Dario Fo e Franca Rame, in cui si affronterà il tema della condizione femminile, in particolare la “servitù” sessuale della donna.
Il secondo spettacolo vede autore e protagonista Simone Cristicchi in “Mio nonno è morto in guerra”, vivace mosaico di memorie in cui i protagonisti sono piccoli eroi quotidiani, che devono affrontare uno dei più grandi avvenimenti dello scorso secolo, la Seconda Guerra Mondiale.
Molti altri spettacoli arricchiscono il cartellone, primo fra tutti “Casa del Popolo” che aprirà la rassegna il 27 ottobre, prodotto dal Teatro dell’Argine con la regia di Andrea Paolucci, in cui si raccontano le caratteristiche di vari tipi umani al di là delle storie narrate. A distanza di un mese, il 24 novembre, ecco “Amabili resti” di e con Angela Malfitano, uno sguardo profondo e drammatico sullo stupro e l’omicidio di una ragazzina, Susie di 14 anni, raccontato in prima persona dall’aldilà, tratto dal bestseller omonimo di Alice Sebold. Il 2019 si avvia con un doppio spettacolo: il 19 gennaio “ La stanza dei trionfi”, testo e regia di Roberto Garagnani, e il 25 gennaio “ Che non abbiano fine mai” di e con Eyal Lerner, frutto del lungo lavoro del suo Progetto Memoria, percorso didattico e artistico sulla memoria ebraica e sulla Shoah fra musica e storie, testimonianze e canti.
Il 2 e l’8 marzo in scena gli ultimi spettacoli della stagione: “Regine allo specchio” con la regia di Emanuela Rolla che racconta il conflitto di due regine, Maria Stuarda e Elisabetta I, cugine di sangue, ma poste una di fronte all’altra come eterne nemiche; la chiusura è invece affidata a “Tre di Due, ovvero quelle che decisero di cooperare” con la regia di Tullio Solenghi e l’interpretazione di Sandra Cavallini, evocazione di vicende di solidarietà, tra mutuo soccorso e cooperazione.
Una stagione, insomma, dove monologhi e racconti parlano della vita in tutte le sue contraddizioni, tra guerra, donne, lotte, risate, esperienze che si ripetono, in un serrato dialogo con il vissuto di chi ama il teatro.

RASSEGNA TEATRO COMICO
Non poteva mancare anche quest’anno l’attesissima rassegna di teatro comico che nelle scorse edizioni ha avuto ottimi riscontri di pubblico, con un cartellone di ben 8 spettacoli di altissimo livello.
Si inizia in bellezza il 10 novembre con Malandrino e Veronica, che presentano il loro nuovo spettacolo “Risate dal Futuro”, realizzato in residenza proprio al TaG, con la regia di Eugenio Maria Bortolini. Una sorta di tour spazio-temporale con un obiettivo ben preciso: mostrare il futuro e decidere di esso.
Dopo solo una settimana, il 17 novembre, arriva Vito con “ Bello Ciao”, progetto sulla resistenza vista dalla parte delle donne, raccontata in chiave comica ma non superficiale.
“Bionda Zabaione”, sabato 8 dicembre, è invece un recital esilarante che unisce il meglio dei personaggi, delle gag e del repertorio della simpaticissima Maria Pia Timo.
“Testa di Drag”, con Ape Regina e Citronella (Aldo Piazza e Mauro Ravetto), sarà in scena sabato 12 gennaio e sarà l’occasione per ritrovare la grande arte del travestimento unita a sketch esilaranti.
Da non perdere poi, il 2 febbraio, l’intramontabile Duilio Pizzocchi con il suo “Vernice Fresca”, in cui porta in scena una carrellata dei suoi celebri personaggi, tra cui la nonna Novella, il frickettone anni ‘90 e molti altri.
Si passa ancora, il 16 marzo, ad uno spettacolo più dissacrante e impegnato caratterizzato da una cruenta ironia, “Piaghe” di Arianna Porcelli Safonov in cui l’autrice dialogherà con un video alla scoperta delle piaghe sociali e contemporanee.
Con “BAR” di Andrea Santonastaso, Alessandro Migliucci, Lorenzo Ansaloni e Eugenio Bortolini si chiude la stagione comica, il 13 aprile. Tre amici, Bruno, Andrea e Roberto si ritrovano al bar proprio come nella serie “Bar”, caso del web e successo virale che li vede protagonisti con 35 mila spettatori per puntata.

RASSEGNA MUSICALE
La rassegna musicale, curata quest’anno curata da Marzia Baldassarri dell’Associazione Il Temporale di Bentivoglio, aprirà l’intero cartellone di TaG, con la serata inaugurale per poi dipanarsi, ogni mese, in spettacoli che arricchiranno la stagione con proposte colte e raffinate.
Il 20 ottobre dunque si alza il sipario di TaG con il concerto del Trio delle sorelle Marzadori che eseguiranno brani di Haydn, Beethoven e Dohnay. Il famoso trio d’archi delle sorelle Marzadori è composto da Laura, oggi primo violino dell’Orchestra della Scala di Milano, Sara, viola aggiunta della Camerata Salzburg e dalla più piccola delle sorelle, Irene, violoncellista iscritta ai corsi di perfezionamento dell’Accademia di Santa Cecilia.
Dopo meno di un mese, il 16 novembre, TaG regalerà al pubblico il concerto “Vivaldi alla Rovescia”, spettacolo dedicato ad Antonio Vivaldi, eseguito dalla compagnia di BenTiVoglio strings Ensemble con l’eccezionale partecipazione di Andrea Poltronieri; un vero e proprio percorso alla rovescia, tra pièce teatrale e concerto, in cui si racconterà Vivaldi attraverso le celebri Quattro Stagioni.
Il 18 gennaio sarà l’Orchestra giovanile BenTiVoglio (40-50 elementi), diretta dal Maestro Emiliano Bernagozzi, con la partecipazione eccezionale di Corrado Giuffredi - tra i più grandi clarinettisti della scena internazionale - ad accompagnarci attraverso le musiche di Astor Piazzolla, Michele Magnani, Gioacchino Rossini e Ennio Morricone.
Dalla musica classica a un classico della tradizione contadina emiliana-romagnola: il 15 febbraio, “ La Musica sull’aia”, progetto dell’Ocarina Academy, in cui gli strumenti classici si mescolano a strumenti popolari emiliani, che porterà in teatro la musica scritta per il ballo e per le balere, rendendola vera musica da ascolto per raccontare le tradizioni dell’Emilia Romagna.
Sembrerà di fare un volo pindarico quando, il 4 aprile, si potrà assistere al Concerto de I Solisti dei Berliner Philarmoniker, quartetto composto da Christoph Hartmann (oboe), Luiz Coelho (violino), Walter Kussner (viola), Clemens Weigel (violoncello), che eseguirà brani di Mozart.
Per l’ultimo concerto, il 24 aprile, un’altra immersione nella tradizione con la Pneumatica Emiliana Romagnola che, attraverso strumenti propri della cultura popolare, quali ghironda, piva, mandolino, violino, chitarra e fisarmonica, ci porterà nella storia della canzone sociale e politica dai primi dell’Ottocento fino alla nostra storia più recente.

RASSEGNA DI TEATRO RAGAZZI
La rassegna per ragazzi, nata da una collaborazione con l’Associazione Ca’ Rossa, vede coinvolti tra i migliori promotori culturali di teatro ragazzi del territorio ed è fin dall’inizio campo di grande attenzione da parte di TaG.
Anche per questa stagione, quindi, una domenica al mese sarà tutta dedicata ai più piccoli e alle famiglie: si inizia il 18 novembre, con il classico ma eterno “Peter Pan”, prodotto da Eccentrici Dadarò e diretto da Fabrizio Visconti, una storia per piccoli che racconta di grandi che dimenticano e che cercano di ricordare, che è anche un invito a genitori e a figli a darsi la mano per non aver paura nel cercare orizzonti lontani.
Naturalmente, il 9 dicembre non poteva mancare uno spettacolo a tema natalizio, “ Una Magia di Natale” prodotto da Fantateatro e diretto da Alessandra Bertuzzi; ispirato al mito delle orecchie d’asino di Re Mida, insegnerà ai più piccoli il valore dell’autostima e dell’umiltà, il tutto in un’atmosfera natalizia che avvolgerà il pubblico, amplificando il messaggio positivo a capo della storia.
Il 6 gennaio, ecco lo spettacolo legato all’altra grande figura del Natale, la Befana: “La Strega Morgana”, favola a cura della Compagnia Burattini di Riccardo, con cui si chiuderanno le feste festeggiando l’Epifania in chiave solidale: come ogni anno infatti l’ingresso è a offerta libera ed il ricavato sarà devoluto in beneficenza.
Domenica 17 febbraio ad arricchire la stagione di teatro ragazzi di TaG ci sarà un raffinatissimo spettacolo prodotto dal Teatro dell’Argine con la regia di Giovanni Dispenza: “ Il Carretto delle Storie: Hansel! Gretel!”, che diventerà un pretesto per parlare dell’importanza di farsi accompagnare nella vita da un libro, ottimo mezzo per viaggiare e straordinario compagno per imparare a vivere.
Ultimo spettacolo, domenica 10 marzo, “ La Bella e la Bestia” prodotto dal Baule Volante; attraverso il racconto della celeberrima fiaba, si darà vita ad un percorso sulla narrazione a due voci che è nel contempo un lavoro di ricerca sul tema della diversità.

RASSEGNA TEATRO DIALETTALE E CINEMA
Per non farsi mancare niente, confermato anche l’appuntamento con il teatro dialettale della domenica pomeriggio, sempre nell’ottica di non dimenticare le tradizioni del territorio; anche per la terza stagione abbiamo voluto lavorare con alcune tra le migliori Compagnie del territorio. Si comincia il 28 ottobre con “L’Indvèin” di I Amigh ed Granarol, compagnia fondata dallo storico Carlino Rapparini, in cui recitano persone che vivono proprio a Granarolo dell’Emilia. Si continua poi con la Compagnia del Corso, il 2 dicembre, che si è formata nel 2011 sotto la direzione di Gianluigi Pavani, purtroppo scomparso recentemente. A seguire I Nuovi Felsinei (20 gennaio), Al nostar Dialatt (10 febbraio), La Compagnia Fuori Porta (31 marzo), per poi terminare il 7 aprile con la Compagnia Lanzarini. Con questa rassegna iTaG vuole fortemente mantenere e promuovere le tradizioni del nostro territorio, all’insegna del divertimento ma anche con una riflessione seria sulla vita quotidiana in tutte le sue sfumature. L’appuntamento per il terzo anno con la Rassegna Cinematografica di Qualità con 14 selezionate pellicole da vedere – o rivedere – al TaG. Oltre ad offrire l’opportunità di riscoprire film che hanno avuto distribuzioni distratte o film importanti per tematiche sociali, la caratteristica che rende originale e singolare le proiezioni al TaG è l’apprezzata introduzione del curatore della rassegna Alessandro Dall’Olio, che illustrerà brevemente chiavi di lettura e curiosità prima, e chiacchiererà con il pubblico su suggestioni e opinioni poi. Elementi empatici e di condivisione sul Cinema e su ciò che rappresenta.

INAUGURAZIONE E APERTURA CAMPAGNA ABBONAMENTI
La terza stagione di TaG sarà presentata al pubblico presso il teatro con un importante evento pubblico il prossimo giovedì 20 settembre alle ore 19, cui seguirà un brindisi beneaugurale.
La campagna abbonamenti e la vendita dei singoli biglietti è possibile da sabato 15 settembre.
ABBONAMENTI STAGIONE 2018/19

PROSA (7 spettacoli)
Abbonamento € 100
Abbonamento ridotto € 92
Abbonamento Socio Cooperativa dello Spettacolo € 85

COMICO (8 spettacoli)
Abbonamento € 123
Abbonamento ridotto € 112
Abbonamento Socio Cooperativa dello Spettacolo € 105

MUSICA (6 spettacoli)
Abbonamento € 80
Abbonamento ridotto € 75
Abbonamento Socio Cooperativa dello Spettacolo € 70

DIALETTALE (6 spettacoli)
Abbonamento € 65
Abbonamento ridotto € 58
Abbonamento Socio Cooperativa dello Spettacolo € 53

CINEMA (14 proiezioni)
Abbonamento normale € 53
Abbonamento Socio Cooperativa dello Spettacolo € 40

APERTO (6 spettacoli a scelta)
Abbonamento € 105
Abbonamento ridotto € 97
Abbonamento Socio Cooperativa dello Spettacolo € 94

Gli abbonamenti non sono applicabili ai bambini
Biglietto ridotto > under 25 e over 65

Per info e prenotazioni la biglietteria è aperta presso la sede del teatro:
martedì e giovedì dalle ore 17.00 alle ore 19.00
sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.30

E’ possibile acquistare i biglietti online anche attraverso il circuito Vivaticket


Cooperativa dello Spettacolo nasce nel 1952, grazie alla volontà di un gruppo di cittadini di Granarolo dell’Emilia, con la finalità sociale di supportare la crescita culturale ed il sapere dei cittadini e delle cittadine sul territorio. Negli anni si è data continuità a questa funzione, portando avanti una progettazione attenta e offrendo una proposta continuata di servizi dedicati alla cultura, grazie alla gestione di un patrimonio immobiliare che in centro al paese comprende spazi di svago polivalenti destinati a tutta la cittadinanza e una ampia sala in cui nel tempo sono stati offerti spettacoli, concerti, serate danzanti. E grazie oggi alla costruzione del nuovo Teatro a Granarolo, gli attuali 360 soci di Cooperativa dello Spettacolo continuano a onorare la finalità sociale espressa agli esordi, con impegno e dedizione, offrendo alla propria comunità territoriale ulteriori originali proposte culturali.

TaG, Teatro a Granarolo, è situato strategicamente nel centro di Granarolo dell’Emilia, alle porte di Bologna, ha aperto le porte al pubblico per la prima volta nel settembre 2016, ma da allora a oggi seppur senza sovvenzioni pubbliche ha all’attivo 22.750 presenze totali in due anni, divise in 10.526 spettatori nel 2016/17 e con 12.230 nella stagione 2017/18. Inoltre ha aperto le porte nella stagione 2016/17 a 76 spettacoli, inclusi matineè per bambini e eventi extra cartellone, mentre nel 2017/ a 67 spettacoli pur avendo un trend di presenze superiore rispetto a quello dell’anno prima.
TaG – Teatro a Granarolo è un teatro di nuovissima realizzazione, con particolare riguardo al risparmio energetico e alle nuove normative che lo rendono green e all’avanguardia e particolare attenzione all’acustica, con le sue 200 poltrone, disposte su una platea in pendenza, tutte dotate di ottima visibilità e comodità.

Allegati

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Teatro Duse, stagione 2019/2020: il cartellone conta 60 spettacoli, grande protagonista Gianni Morandi

    • dal 4 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Teatro Duse
  • Teatro Arena del Sole e Teatro delle Moline: la programmazione 2019/2020

    • dal 15 settembre 2019 al 9 aprile 2020
    • Teatro Arena del Sole
  • Teatro Celebrazioni: la stagione di prosa 2019/2020

    • dal 24 ottobre 2019 al 25 gennaio 2020
    • Teatro Il Celebrazioni

I più visti

  • "Chagall. Sogno d’amore": la mostra a Palazzo Albergati

    • dal 20 settembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Albergati
  • "Le colline fuori della porta": passeggiate ed escursioni per i colli bolognesi

    • Gratis
    • dal 24 marzo al 17 novembre 2019
    • Vari luoghi
  • Cioccoshow 2019: torna la festa del cioccolato a Bologna

    • Gratis
    • dal 21 al 24 novembre 2019
    • Piazza XX Settembre
  • "Anthropocene": mostra multidisciplinare sull’impatto dell’uomo sul pianeta

    • Gratis
    • dal 16 maggio 2019 al 5 gennaio 2020
    • Fondazione MAST
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento