Texère, mostra personale di Giuseppe Anthony Di Martino

DE ARTE progettare cultura presenta Texère, mostra personale di Giuseppe Anthony Di Martino a cura di Riccardo Betti. Dal 2 al 4 febbraio presso la sala espositiva Giulio Cavazza del Complesso Monumentale del Baraccano, sarà possibile scoprire l’intima e personale rilettura dell’artista di alcuni frammenti di affreschi estratti attraverso il mezzo fotografico dalla sala stessa e dalla chiesa dedicata alla Madonna del Baraccano. Il progetto nasce da una lettura e dallo studio approfondito sull’antica Istituzione del Complesso Monumentale con un focus sul grande affresco ospitato all'interno della sala espositiva dal titolo Madonna col Bambino, le ragazze del conservatorio del Baraccano e di Santa Croce (di autore anonimo del XIX secolo).
Diversi sono i concetti emersi su i quali è stata incentrata la ricerca: dalla sospensione temporale, alla rigida proporzione gerarchica; dalla classicità, alla fusione tra corpo e spirito. A questi elementi, in parallelo, si aggiunge una riflessione sull'architettura, sugli stucchi e sulle pitture originali dedicate alla Madonna col bambino di Lippo di Dalmasio, presenti all’interno del Santuario della Madonna del Baraccano.
La mostra è stata realizzata grazie al patrocinio del Quartiere Santo Stefano/Comune di Bologna, che si ringrazia per il supporto e la gentile concessione dei suoi spazi, in primo luogo per il lavoro di studio e successivamente per l’esposizione. Un ulteriore ringraziamento va alla Fondazione Zucchelli, ente che da più di mezzo secolo sostiene e promuove artisti giovani e talentuosi provenienti dall’Accademia delle Belle Arti di Bologna.
L’iniziativa è stata selezionata ed inserita all’interno del circuito “ArtCity segnala”, raccoglitore di eventi organizzati da istituzioni, enti pubblici e operatori culturali attivi in città durante il periodo di Arte Fiera.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Videogame Art Museum": il museo dei videogiochi fra console e postazioni prova

    • Gratis
    • dal 2 febbraio al 31 maggio 2020
    • Videogame Art Museum
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 24 maggio 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • De Chirico oltre il quadro. Manichini e miti nella scultura metafisica diventa permanente

    • dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020
    • Museo Magi'900

I più visti

  • Madonna di San Luca: il programma dal 16 al 24 maggio concordato con la Prefettura

    • Gratis
    • dal 16 al 24 maggio 2020
    • Santuario di San Luca
  • "Videogame Art Museum": il museo dei videogiochi fra console e postazioni prova

    • Gratis
    • dal 2 febbraio al 31 maggio 2020
    • Videogame Art Museum
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 24 maggio 2020
    • Museo Civico Archeologico
  • Teatro Comunale di Bologna, il calendario 2020: nuova stagione di opera e danza

    • dal 24 gennaio al 23 giugno 2020
    • Teatro Comunale di Bologna
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento