Visita guidata a la "mostra sospesa”: Orozco, Rivera y Siqueiros

Dopo FRIDA KAHLO, continua il nostro viaggio nella pittura messicana con un seguito a dir poco perfetto!
Si tratta di quelle 68 opere dei grandi muralisti José Clemente Orozco, Diego Rivera e David Alfaro Siqueiros, che avrebbe dovuto essere inaugurata il 13 settembre del 1973 a Santiago del Cile, ma che, per via del golpe del generale Augusto Pinochet, non ebbe luogo. Le opere vennero così rispedite in Messico e, da allora, si parlò della "exposición pendiente", ovvero della "mostra sospesa".

Contributo a persona: € 22,00 (min. 15 pax)
(prevendita, biglietto mostra, microfonaggio e visita guidata mostra)

Ritrovo: all’entrata di Palazzo Fava almeno 15 minuti prima
Per info: (simona) 347 8944094- infoprimaclasse@libero.it
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA e VINCOLANTE

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Chagall. Sogno d’amore": la mostra a Palazzo Albergati

    • dal 20 settembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Albergati
  • "Anthropocene": mostra multidisciplinare sull’impatto dell’uomo sul pianeta

    • Gratis
    • dal 16 maggio 2019 al 5 gennaio 2020
    • Fondazione MAST
  • Carracci, Guido Reni, Guercino: i pittori del Seicento bolognese in mostra

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 9 maggio al 13 ottobre 2019
    • FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA

I più visti

  • "Le colline fuori della porta": passeggiate ed escursioni per i colli bolognesi

    • Gratis
    • dal 24 marzo al 17 novembre 2019
    • Vari luoghi
  • "Chagall. Sogno d’amore": la mostra a Palazzo Albergati

    • dal 20 settembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Albergati
  • Giornate FAI d'Autunno: il 12 e 13 ottobre Bologna "stupisce"

    • oggi e domani
    • dal 12 al 13 ottobre 2019
    • Vari luoghi
  • Bologna per la musica

    • dal 1 marzo 2019 al 1 marzo 2020
    • club ICON ex MUSICHIERE 
Torna su
BolognaToday è in caricamento