I 10 eventi da non perdere questo weekend

Musica classica, musica elettronica, film e laboratori per bambini e ragazzi, un evento dedicato alle figurine e tanto teatro: un fine settimana movimentato in città!

Un altro weekend è alle porte e arriva dopo la prima settimana a seguito delle vacanze di Natale: cosa fare? Si riprende alla grande con musica, teatro e tanti eventi per bambini.

Ecco i 10 eventi da non perdere: 

1. Festival della Magia 

Il 2019 si apre all'insegna della magia per la città di Bologna: l'estro di Raul Cremona darà vita sul palco del Teatro Celebrazioni ad uno straordinario incontro tra il pubblico bolognese e la magia. Raul Cremona condurrà il pubblico per una sera in un viaggio magico difficile da dimenticare: un tuffo in un mondo antico che non smette mai di incantare e far sognare. Tra manipolazioni, giochi di prestigio, maghi improbabili e artisti del sogno, in scena uno spettacolo per tutta la famiglia che farà iniziare il nuovo anno all'insegna della risata e della poesia. Un'occasione per tirare fuori dal cassetto la scatola del mago con cui giocavamo da bambini.

2. Figurine Forever 

Una mostra, un mercato, un luogo di scambio, un’occasione di incontro, un evento con alcuni protagonisti della scena calcistica. Tutto questo è la fiera della figurina di Bologna ospitata nel grande spazio dell’Estragon Club, al Parco Nord, e giunta quest’anno alla sua seconda edizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

3. "Amici amori amanti - ovvero la verità"

Dall'11 gennaio al 13 gennaio "Amici amori amanti - ovvero la verità" al Teatro Dehon. Testo del romanziere parigino Florian Zeller dal titolo originario “La verità”, che in Italia prende il nome di “Amici, amori, amanti”. Ed è proprio il regista a spiegarne le caratteristiche. “È la storia di un gruppo di ipocriti che fanno tenerezza. Si tratta di burattini in mano alla vita, marionette e vittime di questo gioco infernale che è l’ipocrisia, specie quella della coppia. Bugie che ti mandano avanti fino alla sera per tirare a campare illudendoti di poter tenere in vita un rapporto che di fatto non c’è già più”. Il classico tema del tradimento coniugale portato alle estreme conseguenze in un continuo scambio di ruoli tra i quattro personaggi della pièce. Un gioco di specchi che è il vero divertimento della commedia. La verità, dai vantaggi di tacerla agli inconvenienti di dirla. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

  • Dimesso dall'ospedale, torna e aggredisce operatore con calci e pugni

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 10 luglio: focolaio impresa di logistica, +36 casi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento