Weekend di Ferragosto: i 7 eventi da non perdere

Cosa fare il 16, 17, 18 agosto in città? Ecco qualche idea fra musica live, serate ed eventi

4. Patricio Lolli e Carlotta Santandrea | Tangaruah

Il 16 agosto Patricio Lolli e Carlotta Santandrea | Tangaruah alle ore 21:30 Centro Sociale Culturale Foscherara
La storia, la musica e la magia di una danza che sta affascinando il mondo: il tango argentino. Dalle origini ai giorni nostri, raccontato e danzato da Patricio Lolli e Carlotta Santandrea.

PATRICIO LOLLI E CARLOTTA SANTANDREA
in "Tangaruah"

Inizio spettacolo: ore 21.30

Ingresso: € 10

5. Fiabe in concerto nel Cortile del Teatro del Baraccano

Sabato 17 agosto nel Cortile del Teatro del Baraccano Fiabe in concerto alle ore 21:00
I Muffins con Stefano Colli, Maddalena Luppi, Giulia Mattarucco e Riccardo Sarti. Pianoforte: Eleonora Beddini

Chi di noi non ha mai sognato di volare sul tappeto volante insieme ad Aladdin e Jasmine, di fare un bagno in fondo al mare con Ariel e Sebastian, di vivere un amore puro e incondizionato come quello della Bella e la Bestia o di fare visita ad Elsa e Anna nel freddo regno di Aredelle per poi farsi scaldare dai caldi abbracci di Olaf? Questa è la magia che da sempre Walt Disney ha saputo regalarci e che non ha mai smesso di far sognare “grandi e piccini” attraverso le sue storie indimenticabili e la sua musica!

Prezzo del biglietto:
intero € 12
ridotto € 10 (over 65, under 26, card Musei)

6. Sabatop

Sabato 17 agosto Sabatop dalle ore 19:00  al Cassero LGBT Center: le serate disco al Cassero
Ad agosto il sabato lo passiamo insieme ai nostri resident dj’s e al meglio della loro selezione musicale, ce la fate a resistere al ritmo? Sabato 17 agosto  SABATOP: EFFEINBLUE

7. Minimal Klezmer Trio in concerto 

Sabato 17 agosto Minimal Klezmer Trio alle ore 21:00 al  Sostegno del Battiferro
Francesco Socal (clarinet, bass clarinet, piccolo clarinet, vocals)
Roberto Durante (melodica, piano, percussions)
Enrico Milani (cello)
Il gruppo Minimal Klezmer è composto da musicisti accomunati dall’amore per la musica classica contemporanea con una speciale vocazione per l’improvvisazione e una smodata passione per il Klezmer . Hanno all’attivo numerosi concerti e apparizioni radiofoniche in Italia, Regno Unito, Germania e Ungheria. I Minimal Klezmer si rifanno all'origine stessa della parola Klezmer, che solo in tempi recenti ha acquisito il significato di genere musicale che tutti conosciamo. In origine, essa indicava lo strumento musicale o il musicista stesso, ed in determinati contesti ha anche subito una connotazione dispregiativa. Lo stereotipo del "klezmorim" degli inizi del 900 era quello di una sorta di musicista mercenario, vessato dalle autorità o dalle classi abbienti, amante dell'alcool e delle belle donne. Da qui il senso ed il non-senso di uno spettacolo che assimila il vissuto più antico di questa parola, inteso il suo lato più "povero", grottesco, ma anche contaminato. Il Klezmer può infatti essere considerato uno dei più lontani esempi testimoniati di commistione e fusione musicale, per il fatto che contiene elementi della tradizione non solo ebraica ma anche rumena, bulgara, greca, russa, zingara, per arrivare alla componente improvvisativa inevitabilmente acquisita dall'incontro con il jazz americano.

La parola "minimal" infine non si riferisce al tipo di musica ma alla strumentazione usata: i Minimal Klezmer si sono formati come buskers all'avventura nelle strade di Londra, muniti solo di un clarinetto, un cello ed una melodica dalla dubbia accordatura. Questo non gli ha impedito di allargarsi ad una strumentazione ben più variegata (pianoforte, metallofono, violino, contrabbasso...) e a varie collaborazioni, portando ad una prolifica attività concertistica in festival, teatri e club in tutta Europa e ad un paio di dischi recensiti in varie lingue.

Ingresso libero, con consumazione minima richiesta € 7.00

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus: autocertificazione, ecco il nuovo modello. Scaricalo qui

  • Cornavirus Emilia-Romagna, bollettino 27 marzo: contagi +772, altri 93 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento