I 12 eventi da non perdere questo weekend

Concerti, spettacoli a teatro ed eventi per bambini e famiglie: anche questo fine settimana un fitto calendario di eventi culturali

Tantissima musica questo weekend a Bologna! Ma anche teatri e feste...Come decidere in che modo trascorrere un sabato sera o una domenica pomeriggio? Ecco una piccola selezione di eventi che accontentano un po' tutti i gusti...

I 12 eventi da non perdere: 

1. CANOVA LIVE: "AVETE RAGIONE TUTTI"

Venerdì 26 gennaio Canova in concerto all'Estragon. Per chiudere un anno incredibile e aprirne uno nuovo col botto, i Canova presentano una special edition del disco e un nuovo tour. Uscito il 1 dicembre, in tutti i negozi di dischi, edito da Sony Atv e distribuito da Artist First, “Avete Ragione Tutti deluxe”, contenente due brani non presenti nella versione originale ovvero “Threesome”, uscito quest'estate come singolo, e “Santamaria”, un inedito assoluto.

2. UN MUSICAL SULLO ZECCHINO D'ORO

Domenica 28 gennaio alle ore 16, uno spettacolo imperdibile per grandi e piccoli. Il magico Zecchino d'Oro è il primo musical, realizzato in occasione del 60° anniversario dalla nascita della celebre kermesse televisiva, che si avvale per la propria colonna sonora di alcune delle canzoni più belle dello Zecchino d'oro. La trama, completamente originale, racconta la vicenda di Alice, una bambina un po' particolare e dalla spiccata fantasia, la quale, una sera, poco prima di addormentarsi, viene svegliata da un strano e singolare tintinnio. È, infatti, precipitato direttamente dalla luna proprio nella sua cameretta lo zecchino d'oro dai magici poteri con il quale l'Omino della luna è solito mandare durante la notte i sogni a tutti i bambini del mondo mentre dormono. Inseguiti dalla terribile Strega Obscura, intenzionata ad impadronirsi dello zecchino magico, Alice e l'Omino della luna, si troveranno a compiere un fantastico viaggio in un mondo incantato fatto di sogni e, tra colpi di scena e rocambolesche avventure, finiranno per incontrare alcuni dei personaggi più famosi del mondo dello Zecchino d'oro: dal Katalicammelo, al Carciofo bulletto, dalla Peppina e il suo caffè all' Orangotango bianco e tanti altri. Lo spettacolo è un vero e proprio fantasy in stile musical.

3. ANGRY BIRDS: DAI GAMES A BOLOGNA PER SCATTARE SELFIE 

Dal video games popolare al film ed ora anche dalla serie di cartoni animati in Tv, dopo il grande successo, i famosi uccellini vanno in tournée e si fermano al Centro Commerciale Vialarga per stupire i bimbi ed i loro genitori. Appuntamento domenica 28 gennaio 2018 al Centro Commerciale Vialarga. La trama del gioco è semplice e parla di un gruppo di uccelli arrabbiati (appunto gli "Angry Birds") che vogliono vendicarsi con dei maialini verdi (i "Piggies") colpevoli di aver rubato loro le uova per cibarsene. Si armano così di fionda e si lanciano contro i loro nemici per eliminarli. Diversi tra di essi, ognuno di loro è dotato di un potere.

4. ENRICO IV CON CARLO CECCHI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da venerdì 26 a domenica 28 gennaio "Enrico IV" al Teatro Duse. Carlo Cecchi torna a Pirandello dopo i memorabili allestimenti di L’Uomo, la bestia e la virtù (portato in scena nel 1976 con innumerevoli riprese fino alla edizione televisiva del 1991) e Sei personaggi in cerca d’autore (quattro stagioni di tournée teatrale in Italia e all’estero dal 2001 al 2005). Questa volta la scelta è caduta su Enrico IV, uno dei testi più noti e rappresentati del drammaturgo siciliano: una pietra miliare del teatro pirandelliano e della sua intera poetica. L’opera porta in scena i grandi temi della maschera, dell’identità, della follia e del rapporto tra finzione e realtà. È un rapporto ambivalente quello di Cecchi con Pirandello di cui dice: “Con Pirandello ho un rapporto doppio: lo considero, come tutti, il più grande autore italiano. E anche il più insopportabile. (…) Ma Pirandello è un punto focale, un nodo centrale nella tradizione del teatro italiano e va affrontato col rispetto che gli si deve”.La critica, nell’applaudire Cecchi regista e interprete nelle due messe in scena pirandelliane, ha sottolineato come la modernità, la freschezza e l’essenzialità siano caratteristiche fondamentali del suo teatro e come Cecchi sia capace di creare spettacoli acuti e sorprendentemente ironici, di folgorante semplicità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Frecce Tricolori a Bologna: lo spettacolo il 29 maggio

Torna su
BolognaToday è in caricamento