Regione: aperto un 'Bando per un'Europa più unita e consapevole'

Comuni, Unioni di Comuni  Città metropolitana, università, associazioni, fondazioni e altri soggetti senza scopo di lucro,  possono presentare domanda di contributo per promuovere la conoscenza dell'Unione europea

La Regione ha aperto 'Un bando per un'Europa più unita e consapevole'. Entro il 24 luglio, Comuni, Unioni di Comuni  Città metropolitana, università, associazioni, fondazioni e altri soggetti senza scopo di lucro,  possono presentare domanda di contributo per promuovere la conoscenza dell'Unione europea. Importante infatti, è inviare progetti e iniziative a sostegno della conoscenza del progetto di Unione europea per ottenere il contributo.

Gli interventi che saranno finanziati possono essere focalizzati sul processo di integrazione dei diritti/doveri, sul rafforzamento della partecipazione degli enti territoriali alle politiche ed alle opportunità europee, sulla comunicazione dei temi europei e sul contrasto alle fake news.

La Regione mette a disposizione 280.000 euro, che saranno ripartiti sui singoli progetti da una quota minima di 5mila euro a un massimo di 20mila euro.

Possono essere finanziate iniziative:

  • di diffusione della conoscenza del progetto di Unione europea, del processo di integrazione e dei diritti/doveri derivanti dalla cittadinanza europea
  • di institutional building per il rafforzamento della partecipazione degli enti territoriali alle politiche ed alle opportunità europee
  • di studio ed analisi sulla governance multilivello nelle politiche europee e il rafforzamento del ruolo di Regioni e enti locali
  • di comunicazione sui temi europei e di contrasto alle fake news

Le proposte progettuali dovranno essere redatte secondo lo schema stabilito  dal bando e inviate all’indirizzo di posta elettronica certificata programmiarea@postacert.regione.emiliaromagna.it entro il 24 luglio 2019.

Il contributo potrà essere riconosciuto in questa misura:

  • per Comuni e Unioni di Comuni, Città metropolitana, università, associazioni, fondazioni e altri soggetti senza scopo di lucro, anche a livello europeo e internazionale - al massimo del 70% delle spese previste dal progetto
  • per i Comuni montani, i Comuni inclusi nella Strategia nazionale aree interne, i Comuni derivanti da fusione o Unioni di comuni composte da almeno un Comune con le caratteristiche precedenti - al massimo del 70% delle spese previste dal progetto

I progetti dovranno concludersi entro il 31 dicembre 2019.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tutte le informazioni consultare il bando (clicca qui) sul sito della Regione Emilia Romagna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Lazzaro, l'ultimo giorno di scuola nel parco. Il sindaco: "Potrete salutarvi, guardandovi tutti negli occhi"

  • Università: a Bologna aumentano i tirocini curricolari

  • Rete politecnica: in arrivo 79 percorsi formativi biennali e annuali

  • Maturità: ansia e stress per uno studente su due, i consigli degli esperti

  • Didattica a distanza: è un 'gioco' da ragazzi il digitale?

  • Formazione e innovazione, smart working: 2 milioni di euro per 28 nuovi progetti

Torna su
BolognaToday è in caricamento