ER Smart Industry: via al piano di Confindustria per l’innovazione e formazione nelle imprese

L’attività sarà suddivisa in cinque filiere strategiche per l’economia regionale

Foto Regione Emilia Romagna

Confindustria Emilia Romagna presenta il piano ER Smart Industry per accompagnare le imprese che vogliono sviluppare processi di innovazione tecnologica, organizzativa e di mercato per migliorare la propria competitività. Oltre 1.100 imprese e 3.500 persone coinvolte in Emilia-Romagna con attività di formazione in aula e interventi di accompagnamento consulenziale in azienda: quasi 20 mila ore, in un periodo di 18 mesi, per un valore complessivo di 2,9 milioni di euro.

Il progetto rappresenta la risposta di Confindustria Emilia-Romagna a un bando della Regione, cofinanziato dal Fondo sociale europeo,. così come spiegato dalla Regione Emilia Romagna,  finalizzato a rendere disponibile un’offerta formativa per imprenditori, professionisti e figure chiave delle imprese per attivare e consolidare strategie di innovazione nelle aziende finalizzate a migliorarne il posizionamento competitivo.

L’attività è suddivisa in cinque filiere strategiche per l’economia regionale:

  • ER Smart Food per la filiera agroalimentare
  • ER Smart Mech per meccanica, meccatronica, motoristica
  • ER Smart Fashion per tessile e moda
  • ER Smart Health & Wellness per salute e benessere
  • ER Smart Home per casa-arredo

Tutte le attività sono realizzate, con il coordinamento di Formindustria Emilia-Romagna, dai centri formativi di riferimento del sistema regionale Confindustria: Assoform Romagna, Cerform, Cis Scuola per la gestione d'impresa, Cisita Parma, Fondazione Aldini Valeriani, Forpin, Nuova Didactica e Il Sestante Romagna.

ER Smart Industry

Il programma è promosso con il finanziamento dell'Unione europea-FSE e della Regione Emilia-Romagna. Tutte le attività sono realizzate con il coordinamento di Formindustria Emilia-Romagna dai centri formativi di riferimento del sistema regionale Confindustria: Assoform Romagna, Cerform, Cis Scuola per la gestione d'impresa, Cisita Parma, Fondazione Aldini Valeriani, Forpin, Nuova Didactica e Il Sestante Romagna.

Si tratta, dopo il Piano Verso Industria 4.0, di una nuova opportunità di crescita per le imprese dell’Emilia-Romagna che vogliono sviluppare processi di innovazione tecnologica, organizzativa e di mercato per migliorare il proprio posizionamento competitivo.

I temi principali proposti ad imprenditori, manager e figure chiave delle aziende riguardano l’innovazione by design, l’innovazione tecnologica di prodotto/processo, l’innovazione market-driven, l’innovazione digitale e l’innovazione aperta.

Le azioni formative interaziendali, della durata di 24 ore, potranno essere integrate da un supporto di accompagnamento consulenziale di 8 ore, mirato per ogni impresa interessata, per trasferire i contenuti formativi in specifiche strategie aziendali.  I promotori del Piano rappresentano la comunità imprenditoriale e scientifica dell'Emilia-Romagna e del Paese: Confindustria Emilia-Romagna e le Confindustrie e Unioni Industriali della regione, Confindustria Ceramica, Ance Emilia-Romagna, Aiop Emilia-Romagna, Assinform, Assovetro, Confindustria Servizi innovativi e tecnologici, Farmindustria, Federalimentare, Federazione Gomma Plastica, Federchimica, Federlegno Arredo, Ucimu e tutte le Università della regione.

Tutti questi soggetti fanno parte del Comitato di pilotaggio, coordinato da Confindustria Emilia-Romagna, che ha il compito di indirizzare l'attuazione del Piano dal punto di vista scientifico e metodologico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per maggiori informazioni (clicca qui)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: Coursera offre corsi gratis agli studenti italiani e nel mondo

  • Alma Orienta: l'appuntamento si svolge online a maggio

  • Coronavirus: l'indagine di Studenti.it sui numeri delle classi virtuali vede l'Emilia-Romagna in vetta

  • La Regione riattiverà i percorsi dei tirocini sospesi a causa del Coronavirus

  • Insegnare da casa: da Google raccolta di informazioni e strumenti per la formazione a distanza

Torna su
BolognaToday è in caricamento