Scuola: al via il concorso Spid Race, in palio un viaggio in Estonia

L’Agenda Digitale della Regione Emilia-Romagna e Lepida spa lanciano SPID Race, uno sprint agile via web per gruppi di ragazzi delle scuole superiori del territorio

Foto archivio

Parte il concorso Spid Race dedicato agli studenti delle  scuole superiori dell’Emilia-Romagna promosso da Agenda Digitale Emilia-Romagna e Lepida spa, che vede in palio un viaggio studio di 3 giorni in Estonia, per scoprire il modello più avanzato di società digitale del futuro. 

 In una società sempre più digitale la comprensione degli strumenti e la capacità di farne un uso consapevole sono elementi che tracciano un solco profondo fra chi può coglierne i vantaggi e chi ne rimane ai margini. Risulta quindi necessario comunicarne il valore d’uso e sensibilizzare in maniera efficace sulle opportunità che questi strumenti offrono. Con questa finalità l’Agenda Digitale della Regione Emilia-Romagna e Lepida spa lanciano SPID Race, uno sprint agilvia web per gruppi di ragazzi delle scuole superiori del territorio.

Il progetto
 
Il progetto nasce con lo scopo di diffondere la consapevolezza sull’Identità Digitale tramite responsabilizzazione e gamification, premiando il ruolo di cittadini attivi e competenti svolto dagli studenti, e allo stesso tempo sperimentare nuove modalità di attivazione dei ragazzi intorno a tematiche di interesse collettivo. Gli studenti, tra i maggiori fruitori delle piattaforme digitali, saranno coinvolti in un progetto di formazione che utilizza la chiave del gioco e si misureranno con i linguaggi e con gli strumenti della collaborazione digitale, della progettazione, della comunicazione e della cittadinanza attiva.
 
Dopo aver acquisito la conoscenza dei concetti fondamentali di cittadinanza digitale e attivazione civica, gli studenti si sfideranno nel convincere il maggior numero possibile di genitori e conoscenti adulti nell’acquisizione del proprio profilo SPID. Tutti i ragazzi possono iscriversi autonomamente alla gara sul sito www.spidrace.it fino al 10 febbraio 2020 e potranno partecipare in squadre che potranno contare fino a un massimo di 10 componenti (appartenenti allo stesso istituto).
 
Supportati da lezione in video-streaming sul web e toolkit informativi sulla cittadinanza digitale e sugli approcci utili per comunicare i valori della campagna, avranno poco più di un mese di tempo per diffondere le conoscenze acquisite e convincere il maggior numero di persone ad attivare profili SPID, guidandoli nelle procedure e indicandogli il codice legato al team (indispensabile per il conteggio delle attivazioni a cura di Lepida).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il viaggio
 
In palio, per il team vincitore, un viaggio studio di 3 giorni in Estonia, per scoprire il modello più avanzato di società digitale del futuro che la piccola capitale europea del paese sta portando avanti con grande successo (progetto https://e-estonia.com/).
 
SPID Race sarà anche un’opportunità, per la Regione, per accelerare quantitativamente l’adozione dei servizi digitali partendo proprio da SPID, mediando il digitale a favore delle famiglie, accendendo una riflessione sui temi dell’identità digitale, della privacy e del rapporto cittadino-PA.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alma Mater a sostegno degli studenti: in arrivo il 'bando Covid' e biciclette targate Unibo

  • Monzuno: la giunta comunale si taglia lo stipendio e lo devolve alla scuola

  • San Lazzaro, l'ultimo giorno di scuola nel parco. Il sindaco: "Potrete salutarvi, guardandovi tutti negli occhi"

  • Digitale, imparare a usare smartphone e pc: dalla Regione 2 nuovi corsi online gratis

  • Università: a Bologna aumentano i tirocini curricolari

  • Didattica a distanza: è un 'gioco' da ragazzi il digitale?

Torna su
BolognaToday è in caricamento