Alta formazione: dalla Regione la nuova borsa di studio dedicata a Marco Biagi

La borsa per il dottorato si svolgerà all’Università di Modena e Reggio Emilia

Una borsa di studio di dottorato di ricerca intitolata alla memoria del professor Marco Biagi è stata finanziata dalla Regione Emilia-Romagna per mantenere viva l’attenzione sulla figura e sulla attività di studio del giuslavorista, barbaramente ucciso nel 2002 dalle Brigate Rosse.

Attribuita attraverso la Fondazione che porta il nome di Marco Biagi, la borsa per il dottorato, che si svolgerà all’Università di Modena e Reggio Emilia , è dedicata alla ricerca su Capitale umano: differenziali di genere e implicazioni sul mercato del lavoro, ed è volta ad analizzare i fattori che determinano le diseguaglianze nell’occupazione delle donne e degli uomini.

“Lo avevo annunciato a marzo, alla presenza del Capo dello Stato, al convegno che la Fondazione universitaria intitolata a Marco Biagi organizza ogni anno per ricordare il professore e la sua vita dedicata alla conoscenza e al dialogo, pilastri della democrazia - spiega il presidente della Regione, Stefano Bonaccini -  Ho condiviso questa scelta, le sue ragioni e i suoi obiettivi con la signora Marina Biagi, che voglio ringraziare ancora una volta per la qualità e l’impegno della Fondazione che presiede, pensata a pochi giorni dalla morte del professore per portare avanti il suo pensiero riformatore. Spero che il finanziamento ogni anno di una borsa di ricerca che permetta ad una giovane ricercatrice o ricercatore di indagare che cos’è il lavoro oggi, possa dare un piccolo contributo in questa stessa direzione”.

“Il Dipartimento di Economia ‘Marco Biagi’- sottolinea invece il direttore, professor Tommaso Fabbri - insieme alla Fondazione Marco Biagi, è stato tra i primi a livello nazionale a intraprendere la strada dei dottorati di ricerca cosiddetti innovativi, caratterizzati in particolare dall’apertura alle imprese e alle istituzioni del territorio. Oggi, questo riconoscimento da parte dell’autorità regionale è per noi di grande importanza, perché conferma l’opportunità delle scelte fatte, ci gratifica e ci motiva per il futuro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gaggio: finiti i lavori nelle scuole, pronta la piscina che si scopre in estate

  • Lavoro: le lauree più richieste nel 2020

  • I lavoratori italiani sono tra i peggiori in Europa per livello d'istruzione

  • Appennino: nelle biblioteche torna 'Nati per leggere' per bambini 0 - 3 anni

  • Alma Mater: 16 nuovi corsi di laurea in archeologia, filologia e storia antica nelle università in Iraq

Torna su
BolognaToday è in caricamento