Imola: in arrivo 90 nuovi alberi, grazie alla bolletta elettronica

Nei giorni scorsi la giunta comunale ha deliberato di aderire anche alla seconda campagna per la promozione della bolletta elettronica "Elimina la bolletta. Regala un albero alla tua città" promossa da Hera

A Imola verranno piantati 90 nuovi alberi, grazie alla ‘bolletta elettronica’. Nei giorni scorsi la giunta comunale ha infatti deliberato di aderire anche alla seconda campagna per la promozione della bolletta elettronica “Elimina la bolletta. Regala un albero alla tua città” promossa da Hera, in collaborazione con i Comuni che aderiscono all’iniziativa. Al raggiungimento dell’obiettivo di 50mila nuove adesioni alla bolletta elettronica (la rilevazione iniziale scatta dall’1 maggio prossimo) saranno messi a dimora complessivamente 1.000 alberi nei Comuni serviti da Hera spa coinvolti nel progetto.

Di questi, 90 alberi saranno destinati ad alcune aree verdi di Imola, che la giunta individuerà nei prossimi mesi. Per il Comune di Imola non vi sarà alcun costo. La precedente campagna, avviata nel 2012, con l’obiettivo di 100 mila adesioni alla bolletta elettronica, ha permesso al Comune di Imola di avere 85 nuovi alberi, che sono stati piantati nel parco lungofiume, nel tratto dal ponte Tosa al ponte di viale Dante, su entrambe le rive del Santerno.

Complessivamente, i risultati conseguiti con la precedente campagna che ha raggiunto l’obiettivo delle 100 mila adesioni, hanno permesso di evitare ogni anno le emissioni di 44 tonnellate di CO2 e il consumo di 2.364.000 fogli di carta. Inoltre i benefici ambientali sono stati potenziati dalla piantumazione di 2.000 alberi in 44 Comuni del territorio dell'Emilia Romagna (69 nuove aree verdi) che hanno contribuito al miglioramento dell'ambiente urbano e all'assorbimentodi 200 tonnellate di CO2/anno.

“Il Comune ha interesse a partecipare a iniziative che contribuiscano a evitare l’eccessiva emissione di gas a effetto serra nell’aria e ad aumentarne la capacità di assorbimento sul proprio territorio, promuovendo la realizzazione di interventi di forestazione all’interno delle aree gestite” sottolinea Davide Tronconi, assessore all’Ambiente. “La scelta ambientale di adesione alla bolletta elettronica da parte del cittadino ha una doppia valenza ambientale con ricadute positive anche dal punto di vista sociale in quanto alla riduzione della CO2 connessa alla de-materializzazione della bolletta si somma la riduzione della CO2 derivante dai nuovi alberi – spiega l’assessore Tronconi -. Inoltre la messa a dimora di nuovi alberi coniuga alla riduzione della CO2 un miglioramento dell'ambiente urbano”.

Al raggiungimento dell’obiettivo, Hera si impegna a fornire l’acquisto, il trasporto, la messa a dimora e manutenzione per i primi tre anni degli alberi. Da parte sua il Comune si impegna a identificare un'area vincolata per almeno 30 anni, dove possano essere piantati e mantenuti gli alberi che verranno forniti da Hera; ad assicurare la propria collaborazione nel favorire l'attuazione dei progetti di forestazione concordati con Hera; a garantire la manutenzione delle nuove aree dopo i primi tre anni; a promuovere, insieme a Hera, l'adesione da parte dei propri cittadini alla bolletta online ed a comunicare e divulgare l’iniziativa nelle occasioni istituzionali e non istituzionali. Sarà a società BeniComuni srl il referente per i lavori di piantumazione e di manutenzione successive al periodo di manutenzione attuato da Hera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • Ozzano, maxi rissa davanti a locale: spunta un coltello, 2 feriti

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento