Il Pilastro sotto una nuova luce: riqualificazione a risparmio energetico per il Quartiere

Conclusi i lavori per il nuovo sistema di illuminazione pubblica del Pilastro. Luci a LED, tecnologia e risparmio energetico, stimato intorno al 50%

Si  sono  conclusi i lavori per il nuovo sistema di illuminazione  pubblica  del  Pilastro.  Luci a LED, tecnologia e risparmio energetico. Per  l’occasione, oggi pomeriggio, mercoledì 17 dicembre alle 18,30, presso l'area  parcheggio Centro Commerciale Pilastro (via Pirandello), il sindaco Virginio  Merola, con l'assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Malagoli, il presidente  del  quartiere San Donato,  Simone  Borsari e il responsabile Illuminazione Pubblica Territoriale Nord Est Enel Sole, Ing. Danilo Fucili, “accenderanno” la nuova illuminazione.

Più  luce,  maggior  risparmio energetico e minori emissioni di CO2. Questi gli  obiettivi  raggiunti  con la nuova illuminazione nel quartiere  San  Donato,  dove  Enel Sole, gestore dal primo luglio 2013 del sistema di illuminazione pubblica della città, ha completato gli interventi di riqualificazione energetica.
L’attività,  che  fa  parte  del  più  ampio  progetto  “Pilastro 2016”, ha interessato le vie Campana, D'Annunzio, Casini, San Donato, Frati, Gozzano, Larga,  Natali, Negri, Panzini, del Pilastro, Pirandello, Protche, Salgari, Sighinolfi,  Svevo,  Trauzzi,  il  parco  Pasolini,  i  giardini Arboreto e Schiassi.
Nello specifico, sono stati sostituiti più di 700 lampioni con nuove luci a led. Questi  lavori  rientrano  nel  contratto firmato tra Enel Sole e Comune di Bologna,  che  prevede  investimenti  per  oltre  25  milioni  di  euro  in efficienza e qualità, risparmio energetico e messa a norma degli impianti. Sono  in  corso  i  lavori per la sostituzione di circa 1.000 chilometri di linee  elettriche  di alimentazione dell'intera città, oltre a 45.000 punti luce e 5.000 lampade semaforiche.

Il  risparmio energetico stimato è intorno al 50%.  In  merito ai lavori di manutenzione sulle linee elettriche, gli interventi hanno riguardato la sostituzione degli obsoleti cavi in rame con nuovissimi
cavi in alluminio. Sono  stati infine installati dispositivi Enel di ultima generazione per il telecontrollo dei centri luminosi in tutti i punti luce.

"Prosegue  spedito  l'importante  lavoro  iniziato un anno fa dopo Croce Coperta ha detto il Sindaco, Virginio Merola con l’accensione dei  nuovi  impianti  al  Pilastro stiamo ampliando la rete d’illuminazione cittadina,  rendendola  efficiente,  di  qualità,  cosa  che  porterà anche risparmio  energetico.  Siamo  orgogliosi  di questo progetto, proseguiremo nell'estendere la nuova rete a tutta la città".
“Siamo  molto  orgogliosi  di  questo  progetto per Bologna – ha dichiarato l’Ingegnere Danilo Fucili, responsabile Illuminazione Pubblica Territoriale Nord  Est  di Enel Sole – insieme al Comune abbiamo lavorato per creare una città  più  moderna  ed  intelligente  grazie  all’utilizzo  di  nuovissime tecnologie.   Una  realtà  più  funzionale,  con  particolare  riguardo  al risparmio  energetico,  alla vivibilità ed alla sicurezza dei cittadini. Un grande  passo  avanti che fa intravedere molte possibilità e nuovi sviluppi per il futuro”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Incidente a Budrio: schianto tra auto alla Riccardina

  • Esce di casa e non torna, trovato di notte nel fiume

Torna su
BolognaToday è in caricamento