Risparmio e sotenibilità, in via Malvasia la prima lavanderia condominiale

Dal rallentamento delle vendite di alcuni immobili il pensiero di renderli più "attraenti" anche con soluzioni come questa

Una cosa un po' "all'americana" la lavanderia condivisa dai condomini, eppure la prima a Bologna ha inaugurato ieri e sembra che l'idea piaccia: risparmio economico e ambientale alla base dell'idea, nata per dare agli appartamenti un maggiore appeal. 

Allestita dalla Pasvens nell'ambito di un accordo di collaborazione con l'Ance, otranno beneficiarne gli abitanti del condominio Residenza Porta Saffi di via Malvasia, realizzato dalla Costruzioni Dellacasa. "Il rallentamento delle vendite di appartamenti ci ha imposto di esprimere un'offerta di immobili piu' 'attraenti' e piu' legati ai bisogni di chi li abita", spiega il vicepresidente vicario di Ance, Leonardo Fornaciari.

"Anche le scelte di co-housing, depurate dalle ideologie 'collettiviste' - dichiara Fornaciari - possono costituire un utile strumento per avvicinare l'offerta alla domanda di abitazioni da parte di soggetti che esprimono nuove esigenze comuni". Il fabbricato condominiale, derivante dalla demolizione di un vecchio edificio produttivo, "è stato progettato con architettura contemporanea ed avanzatissime tecnologie costruttive ed impiantistiche - recita la nota - pensando ad una utenza giovane e moderna che vuole razionalizzare sia lo spazio nella propria casa, sia i consumi".

UN CONDOMINIO SOSTENIBILE. Nell'edificio sono stati previsti componenti e servizi pensati proprio per rispondere a tali esigenze: "I pannelli fotovoltaici individuali, la colonnina per la ricarica dei veicoli elettrici, il riscaldamento ed il raffrescamento autonomo con pompe di calore, le piastre di cottura ad induzione".

Anche grazie a queste scelte, "l'edificio ha incontrato un grande interesse sul mercato e nell'arco di 18 mesi e' stato costruito ed interamente venduto". Tra la caratteristiche della lavanderia, anche un sistema digitale che permette "la prenotazione e il monitoraggio dei tempi del servizio tramite smartphone o pc ed il controllo remoto dei macchinari da parte dei tecnici". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Incidente tra Bologna e Zola: scontro scooter-Suv, morto il centauro

Torna su
BolognaToday è in caricamento