Un videogioco contro il consumo di suolo, rivisitazione green del celebre Arcade

E' l'idea made in Bo, pensata per educare divertendo. L'idea: esportarla nelle scuole

Si chiama "Green Space Invaders" ed è il primo videogioco contro il consumo di suolo (GUARDA IL VIDEO). Il progetto ha in sè un duplice obiettivo, divertire ed educare le nuove generazioni al rispetto dell'ambiente. A crearlo è stato Carlo Mantovani, in collaborazione con "Make in Bo" il fab lab di  Bologna.

"A volte basta una parola per cambiare completamente prospettiva ed entrare in un mondo nuovo. Come è accaduto quando, di fronte al vecchio, ma glorioso videogame Space invaders, mi è venuta l'idea di aggiungere l'aggettivo "green". E così, in un attimo, sono passato dagli anni '80 alla strettissima attualità: in questa rivisitazione green del celebre arcade, infatti, gli invasori non sono gli alieni, ma gli scellerati edifici della cementificazione selvaggia; e a sparare non è un cannone, ma un albero, protetto da un muro di siepi. E' la potenza creativa e rinfrescante del pensiero divergente: che trasforma un obsoleto gioco sparatutto in un accattivante strumento educativo contro il consumo di suolo. Green space invaders".  Così l'ideatore spiega il suo progetto di infotainment, indirizzato alle scuole,  "capace di parlare ai giovani coniugando due discipline fondamentali, al giorno d'oggi: la programmazione informatica, che serve a modificare il gioco originale e l'educazione ambientale, che illustra la drammatica realtà del consumo di suolo nel nostro paese e la necessità di  proteggere il paesaggio dalla cementificazione".

Green space invaders non è un'operazione commerciale e per raggiungere l'obiettivo finale, un' app scaricabile gratuitamente su tutte le piattaforme mobile, i produttori dunque rivolgono un appello ad imprenditori, fondazioni e "a chiunque altro voglia aiutarci e contribuire al successo del progetto: legando il proprio nome ad un'idea innovativa e di alto valore educativo-culturale".  Che dire, in bocca al lupo!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Incidente tra Bologna e Zola: scontro scooter-Suv, morto il centauro

Torna su
BolognaToday è in caricamento