Veicoli elettrici: a Calderara 5 punti di ricarica dislocati nel territorio comunale

Due a Calderara e gli altri nelle frazioni di Bargellino, Lippo e Longara

Le colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici presto a Calderara di Reno come parte di un progetto di mobilità sostenibile d
el neoeletto sindaco Giampiero Falzone, in continuità con la precedente guidata da Irene Priolo.  

“Si tratta – spiega l’assessore all’Ambiente, Verde pubblico, Mobilità Sostenibile, Edilizia privata e Partecipazione Clelia Bordenga– dell’installazione di 5 punti di ricarica, dislocati nel territorio Comunale, ognuno con 2 attacchi: potranno così usufruire del servizio sia le auto che i veicoli a 2 ruote”. I punti di ricarica, ora in fase di progettazione e pronti tra qualche mese, saranno così distribuiti: 2 a Calderara e gli altri nelle frazioni di Bargellino, Lippo e Longara. 

Il Comune completa così il percorso iniziato con l’adesione al Pnire (Piano nazionale infrastrutturale per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica), il progetto creato per il cofinanziamento degli interventi. Con questo piano l’Italia, che aveva recepito col decreto legislativo 257 del 2016  la direttiva europea 94 del 2014 “Realizzazione di un’infrastruttura per i combustibili alternativi”, punta all’obiettivo di superare le 10mila colonnine entro il 2020. Calderara darà il suo contributo, finanziandosi quasi per intero l’intervento e ricevendo un cofinanziamento da parte del Pnire per 2 delle 5 colonnine. È comunque uno dei primi Comuni a dotarsene in Emilia Romagna, regione che oltre a quello del Pnire sfrutterà un altro progetto, su base stavolta regionale, per arrivare in due anni a 1500 punti di ricarica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma non è finita. “All’interno di queste politiche di sostenibilità – aggiunge il sindaco Giampiero Falzone - il Comune provvederà anche a integrare il parco auto, attualmente un po’ vetusto, con l’acquisto di un’auto elettrica a esclusiva disposizione degli uffici. Sono convinto che le buone politiche si debbano applicare non solo con gli atti amministrativi ma anche col buon esempio della pubblica amministrazione”.

Dove ricaricare auto e bici elettriche a Bologna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

Torna su
BolognaToday è in caricamento