Scatta in Emilia l'ennesimo blocco del traffico. Bologna esente, ma ancora polveri fuori norma sotto le Due Torri

63 microgrammi a porta San Felice, ma nel capoluogo regionale si tratta della prima giornata di sformamento dopo una serie 'positiva', dunque non scatterà alcun divieto supplementare come invece accadrà per altri comuni della regione

Scatta in Emilia l'ennesimo blocco del traffico dell'inverno, a causa di tre giorni consecutivi di sforamenti dei valori-limite in tutte le province tra Piacenza e Modena. "A seguito del bollettino Arpae odierno, che ha rilevato il superamento dei valori limite di Pm10 nelle tre giornate precedenti, saranno attivate anche a Piacenza -cosi' come a Parma, Reggio Emilia e Modena- le misure emergenziali di contrasto all'inquinamento previste dal Piano regionale integrato per l'aria", annuncia il Comune di Piacenza in una nota. Da domani, dunque, fino a giovedi' 20 incluso, "si estendera' ai veicoli diesel sino alla categoria euro 4 compresa il divieto di circolazione sul territorio urbano, dalle 8.30 alle 18.30, che gia' riguarda dal lunedi' al venerdi' i mezzi a benzina pre euro ed euro 1, i ciclomotori e motocicli a due tempi pre euro". Ma tornano anche i divieti supplementari sul riscaldamento.

"Scatta l'obbligo- ricorda il municipio piacentino- di ridurre le temperature di almeno un grado centigrado negli ambienti riscaldati, per un massimo di 19 gradi nelle case, negli uffici, nei luoghi destinati a scopi ricreativi, associativi o di culto e negli esercizi commerciali, scendendo a 17 gradi nelle sedi di attivita' industriali ed artigianali. Sono esclusi da tale provvedimento gli ospedali e le case di cura, le scuole e gli impianti sportivi".

Nella giornata di ieri i valori piu' alti di polveri sottili sono stati registrati a Modena, con una media di 83 microgrammi per metro cubo di Pm10 alla centralina di via Giardini, che ha gia' fatto segnare la trentesima giornata fuorilegge del 2020.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Polveri fuori norma ieri anche a Bologna (63 microgrammi a porta San Felice), ma nel capoluogo regionale si tratta della prima giornata di sformamento dopo una serie 'positiva', dunque non scattera' alcun divieto supplementare. Polveri alte anche in Romagna, dove nonostante la giornata festiva si sono registrati superamenti ovunque tranne che a Ravenna (comunque a 48 microgrammi, proprio sulla soglia del 'rosso'). (Bil/ Dire) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus, aggiornamento della Regione: + 980 positivi in Emilia-Romagna, 4 nuovi decessi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento