Caldo torrido: come proteggere i nostri animali, 5 consigli utili

Le alte temperature e l’umidità mettono a rischio la salute degli animali domestici: i cani in particolar modo sono esposti a possibili shock

Come noi, anche i nostri amici a quattro zampe possono soffrire il troppo caldo, tanto da rischiare un 'colpo di calore'. E suggerimenti su come aiutare il nostro cane o gatto, arrivano da Marco Maggi, coordinatore dei servizi veterinari di Ca’ Zampa, che consiglia come proteggerli dagli effetti collaterali del caldo eccessivo.

Le alte temperature e l’umidità mettono particolarmente a rischio la salute degli animali domestici: i cani in particolar modo sono esposti a possibili shock, colpi di calore, fino ad arrivare a situazioni di collasso. E' fondamentale che il nostro amico a quattro zampe abbia sempre la possibilità di abbeverarsi, e l’opportunità di trovare riparo e spazi freschi durante le ore più calde della giornata.

Cinque consigli per  tutelare i nostri amici a quattro zampe:

  1. Bere tanto: non esiste una regola che dice quanto acqua debba bere in media un cane in questo periodo dell’anno, ma è importante assicurarsi che il padrone del capisca quando il cane rischia di andare in iperventilazione, e abbia sempre con sé una ciotola o una borraccia contenente acqua fresca e pulita da poter bere. In ogni caso per tutti gli animali a casa è bene assicurarsi che abbiano sempre dell'acqua a disposizione. 
  2. Mangiare nelle ore fresche: durante i periodi di caldo intenso è abbastanza normale che molti cani inizino a mangiare meno. Accertarsi comunque che mangino durante le ore fresche, al mattino o la sera quando tramonta il sole.
  3. Limitate l'esercizio fisico: attenzione a corse e lunghe passeggiate, soprattutto nelle ore più calde della giornata. Ogni 15-20 minuti occorre far fare una pausa al proprio cane che, preso dalla voglia di giocare, è poco attento ai segnali del proprio organismo, rischiando anche di collassare improvvisamente.
  4. Non lasciarli in auto: durante i mesi più caldi, evitate di lasciare qualsiasi animale all'interno della macchina, anche con i finestrini parzialmente aperti e l'auto posteggiata all'ombra. Se siete in viaggio, diversi autogrill mettono a disposizione delle aree apposite destinate ad offrire una sosta esclusiva alla clientela che viaggia con gli animali.
  5. Prendersi cura delle zampe: il terreno, la sabbia e l'asfalto trattengono calore, e nonostante ciascun cane sia dotato di polpastrelli caratterizzati da un tessuto di granulazione molto resistente, è consigliato assicurarsi che essi siano sempre ben puliti e idratati per prevenire eventuali screpolature e tagli.

Secondo gli esperti per Fido idratarsi è più importante di mangiare: “Un cane può restare tranquillamente anche senza cibo per diverse ore –  sottolinea Marco Maggi - ma non può fare a meno dell’acqua, soprattutto durante le ore più calde della giornata".

Potrebbe interessarti

  • Casa: 6 modi per riutilizzare i fondi di caffè

  • Instagram senza più 'like': ecco cosa sta succedendo

  • Sentiero dei Bregoli: un itinerario spirituale

  • Eclissi lunare: conto alla rovescia, dove ammirare la luna rossa

I più letti della settimana

  • Incidente mortale bici-furgone: vittima un professore dell'Alma Mater

  • Incendio treno Frecciarossa: prende fuoco il pacco batterie, convogli evacuati

  • Sciopero nazionale trasporti 24 e 26 luglio: stop bus, treni e aerei

  • Incendio in stazione, fiamme al binario 17: evacuati 200 passeggeri alta velocità

  • Insegnante in vacanza in Abruzzo: ha un malore e annega in mare

  • Malore sulla Torre degli Asinelli: traffico interrotto, soccorsi sul posto

Torna su
BolognaToday è in caricamento