Ciclovia della Memoria: un percorso tra storia e natura

Un percorso immerso nel Parco regionale di Monte Sole, dove ammirare lunghi tratti di crinale tra Reno e Setta

All'interno del parco storico regionale Monte Sole esiste la Ciclovia della Memoria: 25 chilometri di percorso dove, in alcuni punti, è richiesto un notevole impegno fisico dovuto allo dislivello. Nonostante lo sforzo però, sarà possibile ammirare lunghi tratti di crinale tra Reno e Setta e boschi. Ma oltre a essere immerso nella natura, questo percorso si snoda nel ricordo dell' eccidio di civili commesso in Italia dagli occupanti nazisti.

Il percorso

Dalla stazione di Lama di Reno si raggiunge la pieve di Panico. Da qui si sale a San Silvestro, sul crinale tra Reno e Setta. Superati i tratti argillosi, a tratti anche con fango, si raggiungono le formazioni arenacee di Monte Sole, la cui cima viene però aggirata con una lunga deviazione passante per  il vicino oratorio di Cerpiano e per il cimitero e chiesa di Casaglia.

Edifici testimoni della strage che comportò la distruzione della comunità di Monte Sole nel 1944. Si ritorma dal centro visita del parco il “Poggiolo”, lungo la stradina che scende a Sperticano e a Pian di Venola, dove è possibile riprendere il treno.

Si consiglia di studiare bee il percorso prima di intraprenderlo, portandosi dietro una cartina, dell'acqua e un cellulare per chiamare in caso di aiuto.

Laghi a Bologna: dove rinfrescarsi lontani dal caos

Informazioni

Lunghezza percorso: 25 chilometri

Difficoltà: medio-alta

Tempo di percorrenza: una giornata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Truffa dei bancomat, continua il raggiro del 'finto accredito'

  • Pizza Awards: anche una bolognese premiata agli Oscar della pizza

  • Pene rotto sul set di un film porno. Siffredi "Punture per 'durare' solo sotto tutela medica"

Torna su
BolognaToday è in caricamento