Bologna da vivere in famiglia: 10 cose da fare tutti insieme

Animali giganti, spettacoli mozzafiato, laboratori scientifici e visite guidate: tantissime le cose per non annoiarsi mai e divertirsi tutti assieme

Una città a misura di famiglia? A Bologna è possibile rendere vivaci pomeriggi e weekend condividendo luoghi ed eventi tutti insieme, grandi e piccoli. Dalle iniziative dei singoli musei alle visite guidate ad hoc, dal teatro per ragazzi alle librerie dove scegliere le storie e le illustrazioni giuste...Un semplice decalogo vi darà qualche suggerimento!

Ecco le 10 cose da fare in famiglia: 

1. SCOPRIRE LE ATTIVITA' E I LUOGHI DI SALABORSA

La nostra principale biblioteca è il luogo perfetto per trascorrere delle ore piacevoli, soprattutto grazie a "Salaborsa Ragazzi", che propone appuntamenti fissi e calendari mese per mese. "L'ora delle storie" per esempio è l'appuntamento per le letture per bambini da 4 a 7 anni: per partecipare non è necessaria la prenotazione, l'ingresso è libero fino ad esaurimento posti (Informazioni 051.2194411). C'è poi il progetto "OfficinAdolescenti": laboratori, stage, mostre, concorsi di idee, incontri, corsi per prendere la patente, progetti di personalizzazione degli spazi, eventi in piazza. OfficinAdolescenti è il cantiere creativo per ragazzi e ragazze più animato della città che opera negli spazi dell'area Adolescenti di Salaborsa Ragazzi. Dal lunedì al sabato dalle 14 alle 18.30. La partecipazione è libera (officinadolescenti@comune.bologna.it; telefono 051 219 4432 / 051 219 4687 / 347 3493038). Piazza del Nettuno. 

Salaborsa bambini-2

2. ANDARE IN "TILT.IT": UNA VISITA AL MUSEO DEL FLIPPER!

Dite ai vostri figli che li portate al museo. Quando vedranno un luogo pieno di videogiochi e flipper non ci crederanno! Certo, molti sonoun po' datati (oltre 400 apparecchi a moneta dal 1830 ad oggi), ma avrete modo di raccontare cosa si faceva in sala giochi, cos'era un joy-stick, come si vinceva a flipper...

Flipper, videogiochi, divertimenti meccanici, macchine ormai sparite dai bar, ma facenti parte del nostro vissuto sociale.
Spazio TILT offre gratuitamente ai visitatori, grandi e piccini, gli apparecchi della collezione, giocabili, ma anche da osservare e studiare nella costruzione e nel funzionamento.
Quesyo luogo raccoglie in particolare apparecchi di costruzione italiana, specialmente bolognese. Negli anni ’60-’70-’80 esisteva difatti a Bologna una fiorente industria di giochi automatici a moneta. Dalla ‘Zaccaria’ di Calderara di Reno alla ‘RMG’ di Quarto Inferiore, dozzine di aziende artigiane costruivano flipper e videogiochi poi esportati in tutto il mondo.
SPAZIO TILT è a Bologna, in via Stalingrado 57. 
Giochi-4

3. SCOPRIRE IL PARCO GIOCHI PRIMO SPORT A SAN LAZZARO

A San Lazzaro di Savena c'è il terzo parco giochi Primo Sport 0246 (gli altri a Treviso e a Roma)  aperto gratuitamente a tutti dalla mattina alla sera. I giochi sono suddivisi in 4 aree adatte a sviluppare le prime necessità del bambino da 0 a 6 anni: manualità, mobilità, equilibrio e gioco simbolico! I percorsi sono indicati all’interno del parco.E la mattina, vengono invitati i bimbi delle scuole dell’infanzia di San Lazzaro e dell’area metropolitana bolognese per svolgere attività motoria, gratuita e guidata.

Parco San Lazzaro-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

Torna su
BolognaToday è in caricamento