Sua bolognesità la Mortadella: 10 cose da sapere sul salume felsineo

Carne di maiale, lardo e spezie. Ecco gli ingredienti della regina della cucina bolognese. Ma forse non tutti sanno che ...

Carne di maiale, lardo e spezie. Ecco gli ingredienti della mortadella, la regina della cucina bolognese. Ma forse non tutti sanno che ...

1) Il nome "mortadella" potrebbe derivare dal mirto, myrtatum, utilizzato in passato per aromatizzarla, ma anche dal murtatum, ossia carne triturata nel mortaio. Infatti, le origini sono remote: il territorio bolognese in epoche etrusca, Felsina, e romana, Bonomia, era ricco di querceti che favorirono la crescita dei maiali locali. 

2) Quando fu regolamentata la ricetta? Anche 400 anni fa esistevano le mortadelle "taroccate", come si direbbe oggi, vale a dire salumieri che non rispettavano la ricetta tradizionale. Il 24 ottobre del 1661, il cardinale Girolamo Farnese, legato di Bologna, emanò un bando che ne codificava la produzione, in pratica una legga anti-contraffazione del XVII secolo. 

Nel 2018, è stato istituito il "Mortadella Day" che ricorrerà proprio il 24 ottobre. 

3) Cos'è la "Corporazione dei Salaroli"? Avevano per stemma un mortaio e solo i suoi membri potevano produrre e apporre i sigilli alla mortadella. La corporazione nacque in epoca medievale, già nel 1323 avevano stilato i propri statuti. Oggi, a tutelarla, regolamentarla e promuoverla è invece il "Consorzio Mortadella Bologna IGP", istituito nel 2001. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Cerca di fuggire dalla gazzella dei carabinieri con l'apecar: è ubriaco

  • Castenaso: morto Dino, il re della pasticceria

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Incidente in via del Gomito, morto ciclista di 25 anni

  • Il figlio di Vasco Rossi oggi dice "sì": matrimonio a Crespellano per Lorenzo Rossi Sturani

Torna su
BolognaToday è in caricamento