Relax e natura: 4 meravigliosi Parchi in provincia di Bologna

Dove trascorrere qualche ora in mezzo alla natura, ammirando panorami mozzafiato o sedendosi su una panchina circondati fa fiori e piante

Bologna è un territorio ricco di parchi e oasi naturali: luoghi dove passeggiare, fare sport o trascorrere qualche ora in completo relax. Numerose le aree verdi anche in provincia, alcune considerate tra le 'più belle' del Bolognese....scopriamole insieme!

Parco Acque Minerali

Il Parco delle Acque Minerali si trova in via Atleti Azzurri d’Italia - Via Kennedy a  Imola ed è considerato il vero polmone verde della città. La sua origine risale alla scoperta di Gioacchino Cerchiari, nel 1830,  delle sorgenti curative di acque sulfuree ma è 'solo' nel  1871 che la zona diventa un vero e proprio parco, con  viali e aiuole “all’inglese”.  Si estende su 11 ettari e tante le specie arboree, sia autoctone che esotiche. che lo popolano

Parco Storico di Monte Sole

Il parco storico di Monte Sole è in via San Martino 25, nel Comune di Marzabotto. La sua nascita risale al 1989 e l'area verde si estende tra i fiumi Reno e Setta: luogo, nel corso della Seconda Guerra mondiale, teatro di quello che alla storia è noto come 'eccidio di Monte Sole', per mano dei militi nazi fascisti nel 1944. Un parco dalle viste mozzafiato, un'aea protetta che si estende su 6.300 ettari  tra Marzabotto, Monzuno e Grizzana Morandi. 

Parco dei Gessi e Calanchi dell'Abadessa

Il Parco regionale dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell'Abbadessa si sviluppa sulle prime pendici della collina bolognese, tra i territori dei comuni di Bologna, San Lazzaro di Savena, Ozzano dell'Emilia e Pianoro. Un'area che si estende intorno ad affiornamenti gessosi, che hanno dato vita ad un complesso carsico importante. Calanchi, doline, valli e rupi si snodano nel Parco, regalando un paesaggio unico, a tratti 'lunare'.  

Parco Giardino degli Angeli 

Il parco giardino degli angeli a Castel San Pietro in Terme, in via Tosi Remo, è un'area 'magica', nato in ricordo di una bambina di 14 anni. Un'area dove prima c'era solo un prato, e dove amici e volontari, piano piano, hanno avuto la capacità di realizzare vialetti e piccole collinette, piantando fiori e piante ovunque. Un’oasi di pace e tranquillità, dove  fiori, alberi, acqua, sassi, musica, e profumi, non sono stati messi a caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

Torna su
BolognaToday è in caricamento