Rinascono 11 spazi in città: la parola a quartieri e cittadini

Paladozza, Villa Serena, Centro Sportivo Barca, ex Mercato S. Donato, sono alcuni degli spazi in via di riqualificazione da destinare alle attività giovanili

Undici spazi da riqualificare e da destinare ai giovani, alla cultura, allo sport e alle attività socialil. Sono stati individuati attraverso il percorso partecipato "Collaborare è Bologna" e rinasceranno grazie ai fondi europei del Programma operativo nazionale Città Metropolitane 2014/2020 (Pon-Metro circa 420.000 euro).

Con la delibera approvata nell'ultima riunione di giunta, parte il percorso di co-progettazione nei vari laboratori di quartiere aperti ai cittadini, alle associazioni, alle imprese per definire la loro vocazione e destinazione.

Ecco gli spazi oggetto di riqualificazione:

1) L'ex Casa Boschini via del Carroccio

2) Villa Serena

3) Lo spazio per attività giovanili e palestra popolare all'interno del Centro Sportivo Barca

4) La biblioteca Tassinari Clo' e Villa Spada

5) La centrale termica della biblioteca Borges e il nido Coccheri

6) Il PalaDozza

7) Lo spazio per attività giovanili e palestra popolare all'interno del Centro Sportivo Pizzoli

8) L'ex scuola di via Lombardia 36 

9) L'ex Centro civico via Portazza

10) L'ex edificio rurale in via Fantoni 13

11) L'ex Mercato San Donato.

Nel frattempo è in corso anche una ricognizione di locali commerciali inutilizzati di Acer che rientreranno tra quelli interessati agli interventi, mentre altri stabili si lavorerà per la rigenerazione energetica: il polo di via del Lazzaretto, l'ex studentato Battiferro di via Beverara, il condominio di via Roncaglio, in centro di accoglienza Beltrame di via Sabatucci, la casa per donne Madre Teresa di Calcutta di viale Felsina, il rifugio notturno di via del Gomito, il polo di via Pallavicini 12, il condominio di via della Canapa e quello di via Campana.

Gli interventi saranno coordinati da personale del Comune, mentre per gli 11 edifici individuati durante il percorso partecipato "Collaborare è Bologna" si attingerà anche a personale esterno per preparare la diagnosi energetica e la verifica di vulnerabilità sismica, per una spesa di 300.000 euro circa. Altre figure professionali saranno individuate nell'ambito della certificazione ambientale degli interventi, alla valutazione del loro impatto e al monitoraggio: si stima una spesa di 120.000 euro. Entrambe le cifre saranno coperte nell'ambito del finanziamento comunitario. "Investiamo e ci prendiamo cura delle zone piu' popolari e diamo priorita' ai giovani: creeremo undici nuovi spazi di aggregazione, undici luoghi di opportunita' per le persone- spiega l'assessore al Patrimonio Matteo Lepore- da aprile sarò impegnato ad incontrare i quartieri e i cittadini per spiegare questo programma di interventi e le modalità di partecipazione".

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CITTA' METROPOLITANE (PON-METRO). A Bologna, nell’ambito degli assi di intervento del PON Metro il Comune di Bologna intende sviluppare le seguenti progettualità:

  • Realizzazione rete civica metropolitana e servizi digitali – La Casa del Cittadino digitale
  • Realizzazione rete civica metropolitana e servizi digitali – La Città Digitale Collaborativa
  • Realizzazione rete civica metropolitana e servizi digitali – Dati e Big Data Analytics per la comunità
  • Risparmio energetico negli edifici pubblici
  • Sistemi tecnologici a servizio della mobilità
  • Sviluppo della mobilità “attiva” pedonale e ciclabile
  • Nodi di interscambio modale – Velostazione
  • Azioni integrate di contrasto alla povertà abitativa
  • Attività culturali, di animazione territoriale e collaborazione civica con particolare riferimento ai giovani e al fenomeno delle nuove povertà
  • Accelerazione civica e collaborazione civica tra PA, scuola e imprese
  • Realizzazione e recupero di alloggi rivolti al contrasto del disagio abitativo, ristrutturazione e rigenerazione di strutture rivolte all’accoglienza di persone in fragilità sociale
  • Interventi di riqualificazione e recupero immobili da adibire a spazi comuni
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • questa notizia è due anni che gira. finora: zero spaccato zero. come venditore di salumi Lepore andrebbe benissimo. Pari a renzi venditore di pentole.

    • con tutto il rispetto per i salumieri e chi vende pentole che qualcosa almeno produce.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Via Varthema, donna trovata morta in casa: è omicidio

  • Cronaca

    Rifiuti al Savena, ancora 12 mesi per sistemare 'calotte'

  • Cronaca

    In taxi con l'eroina, corriere arrestato in via di Saliceto

  • Cronaca

    Intascava caparre di affitti fittizi, 35enne allontanata da Bologna

I più letti della settimana

  • FICO, 40 tra bistrot, cibo di strada e ristoranti stellati: ecco dove mangiare

  • Mountain bike, cinque itinerari in provincia di Bologna

  • Valle del Savena: alla scoperta dei pittoreschi mulini ad acqua

  • Lavori in corso, disagi al traffico in via Triumvirato, Paolo Costa, Largo Brescia Adige

  • Lavori in A13 e A14: chiusure notturne

Torna su
BolognaToday è in caricamento