Basilica di San Francesco: 7 cose da sapere sulla chiesa dei due campanili

Fu la prima chiesa in Italia dedicata al santo, ma è stata anche caserma e magazzino

Circondata da alberi altissimi, che la rendono ancora più suggestiva, la Chiesa di San Francesco all'epoca della sua costruzione fu il primo esempio in Italia di edificio sacro in stile gotico di derivazione francese, nato verso la metà del sec. XII a l'Île-de-France, vicino Parigi, con l'esigenza di rivedere il romanico. La basilica domina la bella piazza in via di riqualificazione ed è caratterizzata da un insieme di stili differenti, che vanno proprio dal romanico, al gotico fino al rinascimentale. 

Oltre alla sua posizione incantevole, ecco alcune curiosità e cenni storici sul complesso di San Francesco:

1. I FRATI MINORI. La chiesa venne edificata su un terreno donato dal Comune nel 1236, dieci anni dopo la morte di Francesco, e fu la prima la prima in Italia dedicata al santo. Fu voluta dai Frati Minori, la comunità francescana presente in città sin dal 1218, dove furono inviati dal santo stesso sotto la di Bernardo da Quintavalle, il suo primo seguace, che a Bologna si era laureato in diritto.

(CLICCA SU CONTINUA --->)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • Ozzano, maxi rissa davanti a locale: spunta un coltello, quattro feriti

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento