Basilica di San Francesco: 7 cose da sapere sulla chiesa dei due campanili

Fu la prima chiesa in Italia dedicata al santo, ma è stata anche caserma e magazzino

Circondata da alberi altissimi, che la rendono ancora più suggestiva, la Chiesa di San Francesco all'epoca della sua costruzione fu il primo esempio in Italia di edificio sacro in stile gotico di derivazione francese, nato verso la metà del sec. XII a l'Île-de-France, vicino Parigi, con l'esigenza di rivedere il romanico. La basilica domina la bella piazza in via di riqualificazione ed è caratterizzata da un insieme di stili differenti, che vanno proprio dal romanico, al gotico fino al rinascimentale. 

Oltre alla sua posizione incantevole, ecco alcune curiosità e cenni storici sul complesso di San Francesco:

1. I FRATI MINORI. La chiesa venne edificata su un terreno donato dal Comune nel 1236, dieci anni dopo la morte di Francesco, e fu la prima la prima in Italia dedicata al santo. Fu voluta dai Frati Minori, la comunità francescana presente in città sin dal 1218, dove furono inviati dal santo stesso sotto la di Bernardo da Quintavalle, il suo primo seguace, che a Bologna si era laureato in diritto.

(CLICCA SU CONTINUA --->)

Potrebbe interessarti

  • Casa: 6 modi per riutilizzare i fondi di caffè

  • Instagram senza più 'like': ecco cosa sta succedendo

  • Sentiero dei Bregoli: un itinerario spirituale

  • Eclissi lunare: conto alla rovescia, dove ammirare la luna rossa

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, sfiorato il Jackpot a Bologna

  • Incidente mortale bici-furgone: vittima un professore dell'Alma Mater

  • Incendio treno Frecciarossa: prende fuoco il pacco batterie, convogli evacuati

  • Malore sulla Torre degli Asinelli: traffico interrotto, soccorsi sul posto

  • Incendio in stazione, fiamme al binario 17: evacuati 200 passeggeri alta velocità

  • Incidente sul lavoro: operaio muore schiacciato a Crespellano

Torna su
BolognaToday è in caricamento