Iscrizioni scuola online: ecco come fare

Al via dal 3 al 28 febbraio, è possibile iscrivere i proprio figli alla prima - elementare, media o superiore - esclusivamente attraverso il sito del Ministero della pubblica istruzione

Partono le iscrizioni alla prima classe della scuola primaria o della scuola secondaria di primo e secondo grado. Si potrà dunque iscrivere i propri figli alla prima elementare- media o superiore - dal 3 al 28 febbraio (compresi) e si potrà farlo esclusivamente online, attraverso il sito del Ministero della Pubblica istruzione (MIUR). Quest’anno il portale dedicato al servizio delle iscrizioni è stato fortemente rinnovato: semplificato e dotato di una serie di video esplicativi per accompagnare le famiglie in tutte le fasi della procedura.

Si inizia con la registrazione sul sito del Miur dedicato alle iscrizioni on line (QUESTO IL LINK ). Occorre avere a portata di mano un documento di riconoscimento valido e il proprio codice fiscale. Completata la registrazione, si riceverà sul proprio indirizzo e-mail un link, da cliccare entro 24 ore.

Così si passa alla seconda fase, quella dell’iscrizione vera e propria. Andranno inseriti i dati del proprio figlio, con le preferenze per scelta di orari e mensa, e della scuola da frequentare.

Per chi trovasse comunque difficoltà nel compiere le operazioni di registrazione in  autonomia, la Cisl di Bologna mette a disposizione un servizio gratuito di assistenza aperto a tutti. (qui i dettagli)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Un giorno alla mensa dei poveri: "Non torno a casa, piuttosto vivo per strada"

    • Cronaca

      Dramma rifugiati, la soluzione di un 16enne: un tetto temporaneo con oggetti di recupero

    • Cronaca

      Aggredita sotto casa la custode del Giardino S. Leonardo: in ospedale con le costole rotte

    • Cronaca

      Autisti in sciopero il 13 dicembre: bus a rischio

    I più letti della settimana

    • 'Vale un viaggio': 3 meraviglie bolognesi nel libro che scopre l'Italia meno conosciuta

    • Villa Aldini: da Napoleone a Pasolini, le mille vite della residenza "superba"

    • Palazzo Sanuti Bevilacqua: dimora di una femminista del XV secolo

      Torna su
      BolognaToday è in caricamento