Meteo, arriva allerta 'rossa': ancora piogge, aumenta rischio frane e piena dei fiumi

I terreni già saturi di acqua potrebbero dare luogo a frane estese. La zona più a rischio nella pianura ovest bolognese

Nuova allerta meteo, questa volta con allarme rosso. Situazione che si preannuncia critica nella pianura ovest bolognese: a partire dal pomeriggio di martedì 28 maggio fino alla mezzanote di mercoledì 29 maggio la rete dei fiumi e dei torrenti della provincia bolognese sarà interessata da altre ondate di piena.

I luoghi della allerta rossa definiti dalla protezione civile interessano maggiormente il modenese, ma alcuni comuni del bolognese confinanti con la provincia di Modena rientrano nel territorio interessato.

Secondo l'ultimo bollettino della Protezione civile nella seconda parte della giornata di martedì 28 maggio 2019 sono previste precipitazioni inizialmente a carattere dirovescio o temporale sul settore appenninico, che diverranno più diffuse durante la sera-notte, andando ad interessareanche le zone di pianura centro-occidentali.

Le precipitazioni continueranno anche nella mattina di mercoledì 29 maggiocon intensità localmente elevate prevalentemente sul settore centro-occidentale della regione. Dal pomeriggio leprecipitazioni tenderanno a spostarsi progressivamente verso est attenuandosi a partire dalle pianure occidentali. Viste le condizioni di saturazione del suolo non sono da escludere riattivazioni di frane anche di medio-grande estensione sui settori maggiormente interessati dalle precipitazioni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Incidente in via del Gomito, morto ciclista di 25 anni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Il figlio di Vasco Rossi oggi dice "sì": matrimonio a Crespellano per Lorenzo Rossi Sturani

Torna su
BolognaToday è in caricamento