Stai per comprare la tua prima Ducati? Subito 1000 euro di sconto

Nuovo incentivo di Ducati per tutti i giovani appassionati che decidono di entrare a far parte del mondo delle due ruote

Foto ducati.it

Sei in procinto di acquistare la tua prima Ducati? Bene, mille euro in meno su tutte le moto depotenziate in gamma è il nuovo incentivo di Ducati per tutti i giovani appassionati che decidono di entrare a far parte del mondo delle due ruote. 

Tutti i modelli Ducati depotenziati infatti, saranno commercializzati con un’agevolazione di mille euro sull’acquisto. Interessanti opportunità per i neopatentati A1 che sognano un’Hypermotard, un Monster, una SuperSport o uno Scrambler Ducati come prima moto
Borgo Panigale.

Guidare una Ducati infatti,  è il sogno di tanti, ma che oggi diventare realtà anche per molti neopatentati. La Casa motociclistica di Borgo Panigale conferma così l’attenzione verso la nuova generazione di motociclisti.

A chi è rivolta

Riservate ai neo-motociclisti, a quanti stanno conseguendo o hanno conseguito la patente A1, Ducati propone una vasta gamma di depotenziate. Moto iconiche capaci di far sognare ogni motociclista, come Hypermotard 950, Monster 821, Monster 797, SuperSport, Scrambler® Icon, Café Racer e Desert Sled, adesso disponibili con un “bonus” di mille euro in meno sul listino.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il concessionario di fiducia o cercare il rivenditore più vicino tramite il Dealer Locator sul sito Ducati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento