Augusto Barbera, tra i 'saggi' per le riforme della Costituzione: il Curriculum

Titoli, cariche e carriera universitaria

Augusto Barbera tra i 35 'saggi' nominati dal Premier Letta per costituire la Commissione per le riforme. Nella rosa insieme ad altri quattro professori dell'Ateneo di Bologna: Giuseppe de Vernigotti, Giuseppe Di Federico, Angelo Panebianco, Luciano Vandelli.

CHI E' Augusto Barbera. Curriculum Vitae:

Giurista, carriera politica alle spalle, è prof ordinario di diritto costituzionale all'Università di Bologna.
Ha già fatto parte di diverse Commissioni presso Regioni e presso vari Ministeri, fra cui, Presidente, della Commissione istituita presso il Ministero degli Interni per l’elaborazione del Testo unico delle leggi sulle autonomie locali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È stato parlamentare, eletto alla Camera dei deputati nelle liste del PCI e del PDS , Presidente della Commissione parlamentare per le questioni regionali, Vicepresidente della Commissione bicamerale per le riforme istituzionali. Nel 1993 Ministro per i Rapporti con il Parlamento nel Governo Ciampi. È stato fra i promotori dei referendum elettorali del 1991, del 1993 e del 1999.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Come pulire e disinfettare i condizionatori: trucchi e consigli

  • Incidente sulla A1: scontro camion-furgone, due morti

  • Focolai covid a Bologna: l'attenzione si sposta all' ex hub di via Mattei

  • Tragedia in Romagna: perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia, morta studentessa dell'Alma Mater

  • Positivo al Covid, continua ad andare a lavorare in pizzeria. Il sindaco: "Inaccettabile, siano sanzionati con severità"

Torna su
BolognaToday è in caricamento