San Lazzaro, il sindaco Isabella Conti: "Mi candido con una lista civica alle prossime elezioni"

Allo scadere del primo mandato, il sindaco lancia un nuovo progetto politico che vuole dare voce e spazio a chi non si sente più rappresentato da nessun partito

Si presenterà alle prossime elezioni con una lista civica. Isabella Conti, sindaco di San Lazzaro di Savena, alla fine del suo primo mandato intraprende un nuovo percorso puntando a una candidatura senza colori, attraverso la costituzione di una lista civica che punta a coinvolgere in modo ampio, e non ideologico, le realtà del territorio e quanti hanno a cuore la cosa pubblica. “In questi quattro anni e mezzo sono stata il sindaco di tutti – spiega a BolognaToday la Conti - cercando sempre di dare risposte concrete ai problemi quotidiani delle persone, ma anche affrontando in modo laico e libero i temi di progettazione più ampia e di lunga prospettiva, come quelli legati al consumo di suolo, alla sicurezza e all’innovazione sociale. In questi anni ho percepito una grande passione da parte dei cittadini per la cosa pubblica e il proprio territorio, ma al contempo ho avvertito anche lo sconforto di quanti non si sentono adeguatamente rappresentati da nessun partito a livello nazionale - incalza - Ho capito che c’è bisogno di una nuova riscoperta dei valori di giustizia sociale, di equità, di inclusione, di cultura civica, e di diffondere cultura e conoscenza per creare le condizioni per rendere i cittadini di oggi i futuri amministratori e politici di domani. Ho deciso quindi, di lanciare questo progetto civico, con l’obiettivo di coinvolgere le energie e le esperienze positive del nostro territorio, ma soprattutto le tante persone che hanno un progetto, una visione per il futuro e tanta voglia di mettersi in gioco per la propria città e per la rinascita del nostro Paese”.

Il sindaco anticemento, nota alle cronache nazionali per aver bloccato il maxi insediamento edilizio di Idice, contraria alle unioni dei Comuni e spesso controcorrente pur di far valere le proprie idee, si candiderà alle elezioni comunali di maggio 2019 con una lista che, da quanto si apprende, sarà appoggiata da una lista del Pd e da chiunque voglia prendere parte a un progetto che punti al “bene” di San Lazzaro. Nessun “voltafaccia” al Partito Democratico - tiene a precisare a BolognaToday  - ma la volontà di dare spazio a chiunque abbia buone idee e progetti per la città: "Il Pd di San Lazzaro mi è sempre stato vicino,  e ci sono persone appassionate ed eccezionali che non hanno mai fatto mancare il loro sostegno - conclude Conti - Ora sento che dobbiamo andare a coinvolgere le persone che non si sentono più rappresentate da nessun partito, per far sentire quanto sia importante il loro impegno".  Un sindaco che ha messo d’accordo, e in più occasioni, maggioranza e minoranza, anche su temi delicatissimi,  che ha chiamato in giunta un esponente dell’opposizione, e che ora punta tutto su un nuovo progetto politico.

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Lasciare la casa in ordine prima di partire: 9 cose da fare

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Concorso Mibac, bando per 1052 vigilanti: requisiti e materie d'esame

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento