Qualità della vita migliore a Bologna. Merola: 'Bene, ma non ci accontentiamo'

Il primato della città felsinea tra le province italiane per migliore qualità della vita lusinga il primo cittadino che però rilancia: "Dobbiamo investire sulla città per eliminare qualsiasi problema"

Bologna,  al primo posto nella  classifica  "Qualità  della  vita nelle province italiane"  del  quotidiano Il Sole24Ore. Soddisfazione del sindaco Virginio Merola: "Questa  classifica  conferma  che  il  nostro  sistema  urbano ha tutte le condizioni  per  reggere al meglio la crisi, è importate sapere che abbiamo tutte le possibilità per affrontare questa difficile situazione. Certo, non ci  accontentiamo, dobbiamo  investire sulla città per eliminare qualsiasi problema".

Per il primo cittadino questa classifica è " il risultato del lavoro e dell'impegno delle diverse amministrazioni comunali, dell'Università,  del   sistema  integrato  di  welfare,  degli  operatori culturali  e  della  comunità di operosi che è stragrande maggioranza della nostra città. Per affrontare il presente guardando con speranza al futuro, occorre essere
all'altezza  del  nostro passato senza restare prigionieri della nostalgia;
serve  avere  coraggio,  volontà di innovazione e capacità di restare uniti nel perseguire il bene comune."

"Le  classifiche  cambiano - ha chiosato merola -  Ma  la  cosa  più importante è che non cambi, a fronte  di  ostacoli  e  problemi  nuovi,  la  caratteristica principale di Bologna:  la capacità di tenere insieme solidarietà e innovazione, un patto per la libertà e il lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 200 persone evacuate

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Truffa dei bancomat, continua il raggiro del 'finto accredito'

  • Pizza Awards: anche una bolognese premiata agli Oscar della pizza

  • Pene rotto sul set di un film porno. Siffredi "Punture per 'durare' solo sotto tutela medica"

Torna su
BolognaToday è in caricamento