Covid, fine incarico per Venturi, la Lega non ringrazia: "In E-R primato dei decessi nelle case di riposo"

“I cittadini ricordano che è stato Venturi a chiudere i punti nascita. Se ne va senza fornire i dati sulle stragi nelle case di riposo della Regione"

Il consigliere leghista Daniele Marchetti

“Il Pd ringrazia Sergio Venturi, Commissario all'emergenza Coronavirus per l'Emilia-Romagna, che ha annunciato le sue prossime dimissioni. Ebbene, i cittadini emiliano-romagnoli ricordano che è stato proprio Venturi, nella passata legislatura, a chiudere i punti nascita delle località periferiche così come portano la sua firma le politiche di accentramento dei servizi sanitari nei capoluoghi di provincia. Nessuno si aspetti un ringraziamento da parte mia, non dimentico i tagli alla Sanità emiliano-romagnola di cui tutti, oggi e in ritardo, si stanno accorgendo. Inoltre, Venturi se ne va senza fornire i dati sulle stragi nelle case di riposo della Regione, che più volte gli abbiamo chiesto”. Così il consigliere regionale della Lega, vicepresidente della Commissione regionale Sanità, Daniele Marchetti sottolineando che "è necessario fare luce sulle tante, troppe 'stragi silenziose' che si sono consumate all'interno delle case di riposo per anziani".

Rallentamento contagi: fine incarico per il commissario Sergio Venturi

Il capogruppo Pd in consiglio regionale Marcella Zappaterra lo ringraziato in commissione consiliare Sanità per lo "straordinario contributo in questi mesi difficili e drammatici", con lei tutti il PD in viale Aldo Moro "come il colibrì che voleva spegnere l’incendio, di cui il commissario Venturi ha raccontato la fiaba in uno dei suoi appuntamenti quotidiani in diretta su Facebook, ognuno può e deve dare il proprio contributo per realizzare un risultato che potrebbe sembrare impossibile. I consiglieri del Gruppo Pd non mancheranno di fare la propria parte, insieme alla Giunta dell’Emilia-Romagna, per il futuro di questa Regione e dei suoi cittadini dopo la terribile fase dell’emergenza".

Così mentre cittadini e istituzioni ringraziano il commissario, il Carroccio lo attacca senza mezzi termini: "Come ha ricordato il professor Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell'OMS, è stato un massacro quanto accaduto nelle strutture socio-assistenziali e sanitarie per anziani a causa del Coronavirus. In questo scenario l'Emilia Romagna detiene il triste primato dei decessi per Coronavirus all'interno delle strutture per anziani con percentuale del 57,7% (fonte: comunicato stampa Istituto Superiore della Sanità del 14/04/2020). Questo è un numero maggiore rispetto a regioni quali la Lombardia (53,3%) "dove la gestione delle strutture - ricorda la Lega Emilia Romagna - è ben più attenzionata dagli organi deputati alle indagini", si legge nella nota "lo stesso Venturi - rileva la Lega - ha più volte posto l'accento sulla grave persistente insufficienza del numero di tamponi la quale non ha consentito e non consente tutt'ora la chiara mappatura del numero dei positivi al Covid-19. Anche da parte della segretaria CGIL di Parma, Silvia Sartori, è stato denunciata a più riprese la generale inefficienza affermando che "trattandosi di strutture che ospitano soggetti indifesi anche davanti ad episodi di semplice raffreddore stagionale, i gestori della strutture dovevano avere i DPI in casa, ma così non è stato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 5 maggio: "Differenziale guariti complessivi e malati effettivi fra i più alti nel Paese"

Coronavirus Bologna e provincia, bollettino del 5 maggio: dati comune per comune

Come si viaggia in fase 2: a bordo di un autobus Tper a Bologna | VIDEO

Covid-19, 'fase 2': cosa è aperto e cosa resta ancora chiuso

Bonaccini: "Senza rimbalzo di contagi, aperture anticipate"

Coronavirus, primo giorno fase 2: 19mila persone sui treni regionali dell’Emilia Romagna

VIDEO | Primo giorno - Fase 2: pomeriggio assolato, pienone ai Giardini

Coronavirus, tra due settimane altri 4 milioni di mascherine gratuite

Covid-19, fase 2: ecco il nuovo modello di autocertificazione. Scaricalo qui

Coronavirus, fase 2 anche per gli ospedali: al via le prime prestazioni non urgenti

Coronavirus, fase 2: chi sono i 'congiunti' che si possono incontrare?

Covid-19, fase 2: quali spostamenti sono consentiti? Le domande più frequenti

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

Torna su
BolognaToday è in caricamento