Elezioni, gongola il M5S: "Prima forza politica dell'Emilia Romagna. I cittadini hanno scelto un progetto"

Il consigliere Massimo Bugani commosso per il risultato elettorale: "Un grandissimo risultato frutto del duro lavoro sul territorio dei portavoce e di tantissimi attivisti che ogni settimana da dieci anni sono in piazza"

Bugani e Grillo (foto Facebook)

Il Movimento 5 Stelle è uscito da queste Politiche 2018 come primo partito, questo ormai lo sappiamo. Quello di Beppe Grillo è quasi il primo partito anche a Bologna col 27% e in Emilia Romagna supera il 27%, come sottolinea il consigliere comunale Max Bugani a poche ore dai risultati definitivi: "Il Movimento 5 Stelle è la prima forza politica dell'Emilia Romagna con oltre il 27% dei consensi. Lo dico commosso e con l'orgoglio della resistenza che abbiamo esercitato in questi anni di attacchi violentissimi che abbiamo subito".

Michela Montevecchi, candidata al Senato sul territorio bolognese, sa perchè gli elettori hanno premiato il M5S: "Sono molto contenta dello storico risultato conseguito sia a livello nazionale sia in Emilia-Romagna dove ci attestiamo prima forza politica. I cittadini hanno scelto un progetto e hanno scelto di parteciparvi e questo è il dato più bello".

Anche per Silvia Piccinini, capogruppo dei Grillini in Regione, quello del Movimento è "Frutto del lavoro svolto in questi anni dagli attivisti e da tutti i portavoce che sui territori sono stati capaci di far capire e comprendere qual è la nostra idea di governo".
Cosa dice ai bolognesi che ha fatto una croce sul suo nome? "Un ringraziamento profondo a tutti. Lavorerò con serietà e costanza per onorare il mio mandato".

Bugani, che sulla sua pagina Facebook pubblica alcuni scatti che lo ritraggono insieme a Beppe Grillo, evidentemente fatti dopo i risultati: "In alcuni Comuni abbiamo sfiorato il 40% - dice con orgoglio parlando del voto nella nostra regione - Un grandissimo risultato frutto del duro lavoro sul territorio dei portavoce e di tantissimi attivisti che ogni settimana da dieci anni sono in piazza per incontrare i cittadini. Un grazie di cuore anche alle tante persone della società civile che hanno iniziato con noi un percorso che continuerà. Mettiamo al centro i temi per i cittadini e non le ideologie. Per questo siamo nati e per questo continueremo a lavorare con umiltà e impegno. La Costituzione e' il faro della repubblica parlamentare che rimetterà al centro i temi : lavoro, lotta alla povertà , sicurezza , lotta alle mafie ,immigrazione , ambiente , sviluppo economico sostenibile, innovazione. 

Nell'intervista fatta prima delle elezioni, Michela Montevecchi aveva spiegato le priorità che avrebbero preso in considerazione una volta eletti: "Continuerò a lavorare per la nostra Scuola pubblica e garantire il diritto allo studio ai giovani; per proteggere e valorizzare il nostro ricco patrimonio culturale e il Made in Italy; per tagliare sprechi e privilegi. Infine credo che accanto ai contenuti sia importante impegnarsi a non perdere mai il contatto con la realtà, a non perdere mai la capacità di ascolto e a ricordare sempre che il fine della nostra missione è il bene delle persone".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Castenaso: morto Dino, il re della pasticceria

  • Cerca di fuggire dalla gazzella dei carabinieri con l'apecar: è ubriaco

  • Dramma a Pianoro: 50enne trovato morto in albergo

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Ludopatia e chiusura centri scommesse: "Costretto a licenziare, ora disoccupato anche io"

Torna su
BolognaToday è in caricamento