Elezioni 2018: caso rimborsi M5S, nell'elenco degli 'autoesclusi' anche Bulgarelli

La senatrice uscente e ricandidata nel collegio di Bologna avrebbe autorizzato l'accesso ai dati bancari ma 'dovrebbe non aver donato circa 43mila euro'. Rientra invece il caso di Giulia Sarti

Luigi Di Maio cita anche la parlamentare bolognese (e ricandidata) Elisa Bulgarelli nell'elenco di coloro che non sono in regola coi bonifici. Bulgarelli "dovrebbe non aver donato per circa 43mila euro", ha detto Di Maio in un video postato su Facebook con la lista di parlamentari e senatori che non avrebbero versato interamente la loro quota di stipendio.

Questi eletti, dice Di Maio, "si autoescludono dal movimento, ma se hanno da obiettare qualcosa rispetto alle verifiche che abbiamo fatto oggi possono farlo". Di Maio non ha citato invece Giulia Sarti, che era stata inclusa invece nella lista delle Iene. Spetta ora agli 'autoesclusi' l'onere della prova, cioè dimostrare di essere in regola con i versamenti al fondo per le piccole imprese, un impegno etico interno al movimento senza nessun rilievo penalmente rilevante. (BIL/DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Imola: scontro con il camion, morto un ciclista

  • Monte San Pietro: anziano morto durante il trasporto in pulmino, indagini in corso

Torna su
BolognaToday è in caricamento