Stefano Lugli, L'Altra Emilia-Romagna: "Abbiamo pagato la frammentazione a sinistra e il voto utile"

Il candidato de L'Altra Emilia-Romagna: "Noi non ci smobilitiamo e come prima cosa ci opporremo al referendum per il taglio dei parlamentari in difesa della nostra Costituzione"

Stefano Lugli, il candidato presidente de L'Altra Emilia-Romagna, fa una riflessione sull'esito delle Elezioni Regionali: "Quello che ci ha penalizzato sono stati la frammentazione e il voto utile. Con tutte quelle liste a sinistra del Partito Democratico gli spazi di manovra si sono ridotti. Eppure io avevo fatto un appello per una coalizione, ma non è stato accolto. Mi prendo ovviamente le mie responsabilità specificando che noi non ci smobilitiamo e ci riorganizzeremo. Come prima cosa ci opporremo al referendum proposto dal M5S per tagliare la rappresentanza democratica del Paese: saremo lì a difendere la Costituzione". 

Come ha vissuto la campagna elettorale? "E' stata un'esperienza personale forte e soddisfacente dalla quale esco a testa alta. Il nostro è stato uno dei programmi più centrati sui problemi reali degli emiliano-romagnoli, mentre gli altri hanno parlato di tutto fuorchè di questo. Noi abbiamo messo in testa il tema del lavoro, che è povero e precario. Il voto reale parla di un centrodestra al 44% e quindi ci troviamo comunque di fronte auna sconfitta culturale".

Candidati eletti: chi entra e chi no 

Il ruolo delle Sardine? "Loro è stato il merito di risvegliare la partecipazione popolare portando in piazza contenuti antifascisti e antirazzisti. Spero che continuino così, contro la cultura della paura e della guerra tra poveri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Borgonzoni in Regione o al Senato? "Che resti in Senato o scelga la poltrona regionale poco importa, ovunque andrà dimostrerà la sua incompetenza".

Elezioni Regionali: i risultati a Bologna e provincia, comune per comune

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bufera social, Cremonini sulla colf: "L'ho chiamata Emilia, se pago posso cambiare il nome"

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Positivi due lavoratori di una pizzeria a Casalecchio, la scoperta dopo una rissa: tamponi a tappeto e controlli

  • Come pulire e disinfettare i condizionatori: trucchi e consigli

  • Incidente sulla A1: scontro camion-furgone, due morti

  • Focolai covid a Bologna: l'attenzione si sposta all' ex hub di via Mattei

Torna su
BolognaToday è in caricamento