Regionali: case popolari, botta e risposta sugli alloggi pubblici in manutenzione

Bonaccini promette un nuovo piano casa, mentre Borgonzoni vuole "il Pd sfrattato"

Inevitabilmente la campagna elettorale per le elezioni regionali ha toccato anche l'argomento 'evergreen' delle case popolari. E' stato Bonaccini ad aprire l'argomento sabato, in un convegno a Rimini, a cui è seguita la replica di Borgonzoni.

"Nella prossima legislatura realizzeremo un grande piano casa, come da decenni non se ne fanno più in Italia. Perché la casa è un diritto incancellabile, per tutti, a partire da chi ha meno possibilità" ha scandito il governatore riandidato, che ha specificato: "Primo obiettivo è aumentare la dotazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica: oggi sono circa 55.000 in Emilia-Romagna, ma di questi quasi 4.000 sono in manutenzione: vogliamo accelerare nella riqualificazione e acquistarne di nuovi, perché dobbiamo arrivare a una disponibilità piena di tutti e 55mila, con un aumento reale del 10% di alloggi disponibili". 

Elezioni regionali: cosa serve per votare e come rinnovare i documenti

Di ieri invece il commento di Lucia Borgonzoni che punta il dito contro il "malgoverno del Pd" in questi anni. "Più di 4.000 alloggi popolari indisponibili perché in manutenzione- afferma Borgonzoni- il malgoverno Pd è evidente e solo ora Bonaccini parla di Piano casa e ristrutturazioni urgenti. Il futuro prevede il Pd sfrattato dall'Emilia-Romagna, case popolari disponibili più velocemente e precedenza agli emiliano-romagnoli", ha affermato la candidata leghista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Elezioni Regionali Emilia-Romagna, i risultati: Bonaccini vince e va oltre il 50 per cento

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna, le Sardine festeggiano e escono di scena: "Non siamo nati per stare sul palcoscenico. E' tempo di tornare alle nostre priorità"

  • Lunga giornata di voto in Regione. Boom alle urne, oltre il 70% a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento