Italia Viva, al coordinamento Lina De Troia: "Prescrizione? Renzi sta difendendo la Riforma Orlando"

INTERVISTA. “Siamo un partito neo costituito, abbiamo l'entusiasmo e la determinazione di farci conoscere e condividere i contenuti della nostra proposta politica"

Linda De Troia insieme a Matteo Renzi

Italia Viva, il neonato partito di Matteo Renzi, ha presentato le nomine di coordinatori locali. Sono due uomini e due donne: per la provincia di Bologna sono Manuela Marsano e Tonino Murgia, mentre per la città di Bologna Lina De Troia e Roberto Giorgi Ronchi. Le presentazioni ufficiali arrivano in un momento delicato della politica nazionale visto che proprio in questi giorni il dibattito sulla Prescrizione ha reso tesi i rapporti fra l'ex sindaco di Firenze e il Pd. Anche di questo argomento abbiamo parlato con Linda De Troia. 

Italia Viva ha ufficializzato la sua presenza a Bologna. Come vi muoverete da oggi sul territorio? Avete già una sede? 

"Il nostro comune obiettivo è di far crescere Italia Viva a Bologna e in tutti i Comuni della città Metropolitana. La sede non c'è ancora e la stiamo cercando: è necessaria per radicarsi maggiormente sul territorio". 

Due uomini e due donne...parità?

"Nella scelta dei coordinatori è stato inderogabile assegnare una coordinatrice ad un coordinatore, è previsto dallo Statuto di Italia Viva".

Da quanto tempo è "Renziana" e quali sono i motivi per cui fra PD e Italia Viva ha fatto questa scelta? Quale sarà il suo ruolo all'interno del partito?

"Ho sempre sognato un partito progressista e soprattutto riformista, Renzi incarna quelli che sono i miei ideali e posso dire di essere “renziana” da sempre, quindi la mia scelta di lasciare il Pd è stata naturale, sono dove devo essere. Il mio ruolo di coordinatrice cittadina : attua le indicazioni degli Organi nazionale, funge da supporto e coordinamento tra gli Associati, i Simpatizzanti, Comitati, funge da raccordo con gli Amministratori del territorio, svolge azione di controllo e coordinamento dei comitati e indica le strategie di indirizzo circa le attività da svolgere nei loro ambiti di azione". 

Sulla prescrizione. Zingaretti attacca Italia Viva: "Estremisti che fanno un favore a Salvini": cosa ci dice rispetto alla posizione del vostro leader? E' d'accordo e perchè?

"Sulla Prescrizione noi non abbiamo mai cambiato idea, siamo garantisti e lo stato di diritto è uno dei cardini della nostra Costituzione, mi sembra surreale che il Pd tramite il suo Segretario possa chiamarci estremisti, uno dei valori fondanti del Pd è proprio il garantismo. Non siamo noi a disconoscerlo. Renzi sta difendendo la Riforma Orlando, che certamente non è di Italia Viva. La frase che dice che staremmo dando una mano a Salvini non regge: Renzi ha voluto questo governo per mandare a casa Salvini, ma questo non significa accettare passivamente tutto, soprattutto la riforma Bonafede".

Come commenta l'esito delle elezioni Regionali? 

"Bonaccini ha ottenuto un risultato eccellente, non scontato, è stato e sarà un ottimo Presidente. I risultati dell'Emilia-Romagna sono sotto gli occhi di tutti, noi l'abbiamo appoggiato facendo campagna elettorale per Mauro Felicori, capolista nella lista di Bonaccini Presidente e ha ottenuto un ottimo risultato di cui andiamo veramente fieri!"

Su cosa pensa di concentrarsi a proposito della città?

"Due parole riassumono egregiamente le nostre finalità sul territorio e sono: ascolto e confronto. Siamo un partito neo costituito, abbiamo l'entusiasmo e la determinazione di farci conoscere e condividere i contenuti della nostra proposta politica, che guarda oltre il consenso elettorale a breve ,e a qualunque costo e compromesso quale è quella dei populisti. Siamo riformatori e questo impone di pianificare le riforme utili al Paese in termini sociali ed economici nell ottica delle future generazioni, per questo ascaltare le istanze che vengono dai cittadini è importantissimo, come importante e’ confrontarsi con loro. Con il governo giallo verde l'Italia è tornata indietro, in recessione, con un arretramento del Pil dell’1,3%, ma abbiamo eccellenze e professionalità che tutto il mondo ci invidia, e su quelle dobbiamo lavorare per il bene di tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • "Appropriazione indebita": sequestrati 100 immobili a Bologna

  • Grande Fratello Vip, la confessione di Andrea Montovoli: "Sono stato in carcere"

Torna su
BolognaToday è in caricamento