Elezioni, Bonaccini blinda Merola. Ronchi: "Sindaco debole, ostaggio del Pd"

La ricandidatura di Merola invece sarebbe a rischio per l'ex assessore, perchè il sindaco di Bologna "si è indebolito", finendo per lasciare spazi ai centristi che anche sotto le Due Torri puntano a "spostare l'asse del Pd" verso il centro

Il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, fedelissimo del premier Matteo Renzi, torna a blindare Virginio Merola come candidato sindaco a Bologna. A margine di una conferenza stampa oggi Bonaccini ha risposto sulla ridda di voci (in particolare romane) che si susseguono da un pò di tempo sulla ricerca di un altro nome: prima è tornato in auge quello di Elisabetta Gualmini, tra l'altro numero due dello stesso Bonaccini in Regione. Ieri è stata la volta addirittura del predecessore di Bonaccini in viale Aldo Moro, Vasco Errani, che però ha smentito ridendo al telefono col segretario del Pd bolognese Francesco Critelli. Bonaccini ridimensiona questi rumors: non riguardano solo il destino di Palazzo D'Accursio. "Vedo che in ogni luogo ogni giorno si succedono nomi di possibili candidati anche dove sono stati già decisi. Bologna- dice il governatore- è uno di quelli in cui è stato già deciso il candidato sindaco del Pd e mi auguro di un nuovo centrosinistra". E questo candidato "è e sarà Virginio Merola".

"SINDACO OSTAGGIO PD". La ricandidatura di Merola invece sarebbe a rischio. "Perchè il sindaco di Bologna "è ostaggio del Pd" e "si è indebolito", finendo per lasciare spazi ai centristi che anche sotto le Due Torri puntano a "spostare l'asse del Pd" verso il centro, riproponendo a Palazzo D'Accursio l'alleanza dem-Ncd che a Roma regge le sorti del Governo, a patto però che i democratici cambino candidato sindaco.
Questo è il ragionamento fatto questa mattina dall'ex assessore Alberto Ronchi, ospite di Radio Città del Capo, da un po' di tempo al lavoro per presentare alle prossime elezioni una lista civica di sinistra alternativa proprio a Merola e al Pd. Le notizie degli ultimi giorni, su una possibile sostituzione del candidato sindaco da parte del suo stesso partito, sono "frutto del fatto che Merola si è indebolito rispetto alla ricandidatura- afferma Ronchi- perchè ha accettato di non essere il sindaco di tutti i cittadini, ma ostaggio di un partito". E "siccome il Pd non ha una linea definita, soprattutto su alcuni valori fondamentali come i diritti- continua Ronchi- è evidente che Merola si trova in difficoltà, perchè il suo stesso partito apre delle discussioni".
Ma, punge l'ex assessore, "hanno fatto tutto loro, ha fatto tutto Merola. E adesso ne paga le conseguenze". Non a caso, al centro sono in corso manovre per replicare anche a Bologna l'alleanza di Governo, mettendo da parte lo stesso Merola. Un'idea confermata di fatto, nei giorni scorsi, anche dalla portavoce nazionale Ncd, Valentina Castaldini, consigliera comunale a Bologna.

"Dal suo punto di vista, Castaldini si muove con intelligenza- analizza Ronchi- è evidente che Ncd appoggia un certo tipo di Pd, quello contro l''estensione dei diritti, che non vuole leggi liberaldemocratiche sulla comunità lgbt e che ha posizioni vicine al centrodestra su immigrazione e rom". Si tratta della "componente che fa capo al consigliere regionale Giuseppe Paruolo che ha queste posizioni nel Pd e che con alcuni suoi esponenti non ha votato pezzi del bilancio" in Comune. Secondo Ronchi, dopo la vicenda di Atlantide e la sua cacciata da assessore alla Cultura, "è evidente che quella componente si è rafforzata" dentro al Pd. Per questo, "Castaldini vede che ci sono spazi per spostare l'asse su posizioni centriste. Ed e'' la dimostrazione dell''indebolimento del sindaco". A questo, incalza Ronchi, si aggiunge un "continuo alternarsi di provvedimenti" da parte della Giunta. Insomma, attacca l'ex assessore, "questa città non ha una linea di governo in questo momento. All'inizio c'era", ma poi il Pd ha iniziato a lavorare "continuamente per condizionare il sindaco. E le conseguenze le abbiamo viste".

agenzia Dire
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • Furto nella notte: ricco bottino dei ladri nell'azienda in fallimento

Torna su
BolognaToday è in caricamento