Merola furioso con la Lega: "Prima o poi li querelo"

A far sbottare il primo cittadino un'affermazione di Lucia Borgonzoni in TV

I dipendenti comunali "se vogliono dirmi qualcosa mi mettono i pizzini sotto la porta per timore di chi amministra". Virginio Merola non ha preso bene l'affermazione della senatrice leghista e candidata alle regionali, Lucia Borgonzoni in tv.

"Sento affermazioni del tipo che i dipendenti comunali hanno paura del sottoscritto - ha detto Merola- non mi risulta, magari Borgonzoni riceve i pizzini semplicemente perchè non c'è mai e non si sa come raggiungerla. Ma se vogliono fare passare l'Emilia-Romagna come un regime hanno sbagliato prospettiva" a aggiunge "non si possono offendere gli elettori".

Uno sfogo andato in scena prima dell'incontro dei sindaci in appoggio al presidente regionale Stefano Bonaccini che lo ha visto tra i protagonisti: "Si sta discutendo di chi è più adatto a fare il presidente dell'Emilia-Romagna, non di chi è pù adatto a seguire gli ordini di Salvini. Vinceremo perché credo prevarrà la ragione rispetto alle tante affermazioni infondate a cui stiamo assistendo. Sento molte affermazioni come se in Emilia-Romagna non si fosse mai votato, come se ci fosse un muro da abbattere. A me risulta che ci siano sempre state libere elezioni".

Merola all'attacco: "Non sa nulla di amministrazione, basta assecondare il delirio di Borgonzoni"
Qualche giorno fa, un'altra polemica tra Merola e Borgonzoni sulle prossime elezioni regionali e sull'assegnazione degli alloggi popolari: "Qualcuno che non sa nulla di amministrazione, che si chiama Borgonzoni, dice che dobbiamo preoccuparci di quei pochi migranti che ci sono in Emilia-Romagna" aveva detto "se dobbiamo assecondare questo delirio, io francamente non lo accetto".
otrebbe interessarti: http://www.bolognatoday.it/politica/elezioni-regionali-emilia-romagna-2019/merola-borgonzoni-case-popolari-sanita-html.html

Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/BolognaToday/163655073691021

"Dimostrino le loro affermazioni infondate, perchè prima o poi si beccano una querela - ha detto oggi - Qui non ci sono né clienti né sudditi che obbediscono ad un capo, nè clienti che hanno raccomandazioni o privilegi. Ci sono liberi cittadini che hanno scelto di votare Bonaccini e anche questa volta lo riconfermeranno". Dunque affermazioni infondate per il primo cittadino !non portano mai nomi e cognomi e quindi spargono solo veleno. E chi sparge veleno avrà la risposta che merita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento