Sanità, gaffe Borgonzoni: "Con me ospedali aperti h24", poi la precisazione

Bonaccini: "Sono già aperti h24, grave che non sappia". Anche M5S attacca: "Carenza sono i punti nascita in Appennino, ma niente fake news". La leghista risponde: "Si parla di visite specialistiche"

"Tra i primi provvedimenti ci sarà l'attenzione ai più deboli. Gli ospedali saranno aperti di notte, di sabato e di domenica, come in Veneto". E' uno dei punti del programma enunciato dalla candidata alle elezioni regionali Lucia Borgonzoni ieri sera al Paladozza, punto ribadito in una nota stampa: "Abbiamo parlato di progetti per la Regione, vogliamo aprire gli ospedali nelle fasce serali e nei fine settimana".

Il particolare, ovvero che gli ospedali -come tutte le strutture che si dedicano all'emergenza-urgenza- sono per definizione aperti 24 ore su 24, è stato notato subito dallo sfidante per le regionali Stefano Bonaccini, che in risposta hanno ribadito l'accusa a Borgonzoni di non essere preparata per la guida della regione. Pur con qualche distinguo, anche il M5S parla di "ennesima gaffe".

"Informo la cittadinanza che in Emilia-Romagna anche questo fine settimana il servizio sanitario sarà attivo, efficace ed efficiente come sempre".è il commento ironico di risposta di Bonaccini, che aggiunge nei confronti di Borgonzoni: "Preoccupante che a non sapere queste cose sia la mia sfidante: se ti candidi a presidente qualcosa devi prima impararlo. L'Emilia-Romagna e' una grande Regione che non merita improvvisazione".

A rincarare la dose arriva anche la grillina Silvia Piccinini, che, dopo aver ricordato il tema dei parti di emergenza e che "delle criticità ci sono" commenta sferzante: "Se davvero si ha a cuore il futuro della nostra sanità bisogna ripartire da questi temi, portando risultati concreti, non inventarsi fake news sulla chiusura degli ospedali la notte o nei weekend".

Più tardi arriva la precisazione di Borgonzoni, che spiega di riferirsi alle visite ambulatoriali specialistiche: "Ospedali aperti anche il week end? Ci mancherebbe altro! Bonaccini confonde la nostra proposta, che riguarda la possibilità di fare le visite specialistiche anche il sabato e la domenica e la possibilità di aperture durante le serate infrasettimanali, quando necessario. Forse gli farebbe bene qualche corso di recupero per studiare il modello Veneto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento