Salvini a Bologna, pullman dalla Lombardia: "Questa volta non può barare sui numeri"

La Lega della Lombardia avrebbe scritto alle organizzazioni territoriali: "Attenzione, mobilitazione massima perché il Paladozza sia stracolmo". In contemporanea un flash mob sul crescentone

"È inutile che Salvini faccia venire i pullman dalla Lombardia per riempire il PalaDozza a Bologna. Non ci stanno 7 mila persone, come ha dichiarato, ma massimo 5.570 e noi chiediamo che la sicurezza della struttura e delle persone venga rispettata". Così l'assessore dem Matteo Lepore che invita i "Lumbard" a stare a casa perchè "L’EmiliaRomagna è una terra libera e tale rimarrà".

Il riferimento è alla missiva che la Lega della Lombardia avrebbe scritto alle sue organizzazioni territoriali e provinciali per l'evento elettorale del 14 novembre: “Attenzione, mobilitazione massima perché il Paladozza sia stracolmo per l’evento di apertura della campagna elettorale in Emilia Romagna per lanciare un chiaro e decisivo segnale di imminente sfratto al governo abusivo delle poltrone, delle tasse e degli immigrati”.All'evento "Basta Pd. L'Emilia-romagna è di tutti", insieme alla candidata Lucia Borgonozni  e al segretario leghista, parteciperanno anche i governatori Luca Zaia, Veneto, Attilio Fontana, Lombardia, e Massimiliano Fedriga, Friuli Venezia Giulia.

Flash mob in Piazza Maggiore

Ovviamente ad "accompagnare" la visita del leader leghista, un contro-evento "6.000 sardine contro salvini", un flash mob in Piazza Maggiore a partire dalle 20.30.

"L’ultima volta che Salvini è venuto a Bologna ha dichiarato che in Piazza Maggiore c’erano 100.000 persone a sostenerlo. Una bufala colossale (saranno stati si e no 10.000) che però è in linea con lo stile della Lega di costruire consensi a partire dalla pancia e dalle bugie" si legge su Facebook "il 14 novembre Salvini torna a Bologna e questa volta fa sul serio: vuole l'Emilia Romagna, vuole noi. Ma questa volta non può barare sui numeri. Già. Perché il Paladozza ha una capienza massima di 5.570 persone. Non puoi andare oltre, per problemi di sicurezza e soprattutto di spazio. Ecco allora che vogliamo lanciare un flash-mob: abbiamo misurato che sul crescentone di Piazza Maggiore ci stanno fino a 6.000 persone. Belle strette, si intende, ma di questi tempi è meglio stringersi che perdersi. Non credi?"

Macchine fotografiche, videocamere e "cervelli. Testimonieremo tutto. Nessuna bandiera, nessun partito, nessun insulto. Crea la tua sardina e partecipa alla prima rivoluzione ittica della storia. Se non hai tempo per crearti la sardina vieni lo stesso, ne forniremo un migliaio per non lasciare nessuno fuori dal banco" quindi "lle 20.30, quando gli 'altri' entreranno nella bolla del Paladozza ad ammirare il loro nulla noi saliremo sul crescentone, ci stringeremo fino a soffocare finché non arriverà il segnale forte e chiaro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

Torna su
BolognaToday è in caricamento