Speciale Elezioni: guida al voto, le liste, tutti i candidati e le interviste

Vademecum per orientare gli elettori chiamati alle urne il prossimo 5 giugno

Elezioni amministrative il prossimo 5 giugno a Bologna (e nei comuni felsinei di Alto Reno Terme, Gaggio Montano (che ha in corsa un solo candidato a sindaco), Monghidoro, San Giovanni in Persiceto e Castel del Rio).
I bolognesi
saranno chiamati alle urne per scegliere il nuovo sindaco, tra i 9 candidati in lizza per lo scranno più alto di Palazzo D'accursio. 17 le liste presentate (ecco l'elenco e tutti i candidati al consiglio comunale).

A sfidare Virginio Merola, in corsa per il secondo mandato (con 2 liste di appoggio), ci sono Lucia Borgonzoni (sostenuta da 5 liste); il grillino Massimo Bugani; l'ex leghista ora Insieme Bologna Manes Bernardini, Federico Martelloni di Coalizione Civica e i 'meno noti' Mirko De Carli con Popolo della Famiglia, Sergio Celloni con la lista GOL (Giustizia, Onore e Libertà, lui è un imprenditore modenese con esperienze nel centrodestra), Ermanno Lorenzoni del Partito Comunista dei Lavoratori e Matteo Badiali dei Verdi (consigliere comunale a Zola Predosa).

CANDIDATI, LISTE A SOSTEGNO E INTERVISTE

merola tg3-21. Virginio Merola, Partito Democratico. Le liste in sostegno della candidatura di Merola: PD, Cittadini per Bologna, Bologna Metropolitana fa Centro, Città Comune con Amelia, Bologna Viva. Qui la lista con tutti i candidati.
Leggi l'intervista al sindaco Merola.

Borgonzoni2. Lucia Borgonzoni. Sostenuta dalle liste: Lega Nord, Uniti si Vince, Forza Italia, Fratelli d'Italia, Riprendiamoci Bologna. Qui la lista con tutti i candidati. 
Leggi l'intervista a Lucia Borgonzoni

bugani al voto_foto ansabugani al voto_foto ansabugani-7-23. Massimo Bugani, Movimento 5 Stelle. Qui la lista con tutti i candidati.
Leggi l'intervista a Massimo Bugani

MANES BERNARDINI SINDACO-24. Manes Bernardini, Insieme Bologna. Qui la lista con tutti i candidati.
Leggi l'intervista a Manes Bernardini

Federico Martelloni-25. Federico Martelloni, Coalizione Civica. Qui la lista con tutti i candidati.
Leggi l'intervista a Federico Martelloni
 

CELLONI-36. Sergio Celloni, lista GOL. Qui la lista con tutti i candidati.
Leggi l'intervista a Sergio Celloni


De Carli-27. Mirko De Carli, Popolo della Famiglia. Qui la lista con tutti i candidati. 

Leggi l'intervista a Mirko De Carli

Lorenzoni-28. Ermanno Lorenzoni, Partito Comunista dei Lavoratori. Qui la lista con tutti i candidati.
Leggi l'intervista a Ermanno Lorenzoni.
 

Matteo Badiali-29. Matteo Badiali, Verdi. Qui la lista con tutti i candidati.
Leggi l'intervista a Matteo Badiali

VADEMECUM PER IL VOTO

DATA E ORARIO DELLE OPERAZIONI DI VOTO. La votazione si svolgerà domenica 5 giugno dalle 7 alle 23 . Per l’eventuale turno di ballottaggio per il Sindaco, si voterà domenica 21 giugno dalle 7 alle 23.

TESSERE ELETTORALI. Le tessere elettorali del Comune di Bologna sono state consegnate direttamente al domicilio degli elettori dai messi comunali o da agenti della polizia municipale.
I cittadini ai quali, per ragioni diverse, non sia stata consegnata la tessera al proprio domicilio, possono ritirarla personalmente presso l'ufficio elettorale.
Gli elettori che avessero smarrito o deteriorato la tessera potranno richiederne il duplicato all'ufficio elettorale.
Nel caso in cui la tessera elettorale abbia esaurito tutti gli spazi per l'apposizione del bollo che attesta il voto, occorre rinnovarla presentandosi all'Ufficio Elettorale in via Don Minzoni, 10/2. QUI TUTTE LE ALTRE INFO SUL RITIRO DEL CERTIFICATO ELETTORALE.
 

COME SI VOTA PER L'ELEZIONI DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE

fac simile scheda elettorale 2016 elezioni-2SCHEDA AZZURRA
Numero massimo di preferenze: 2
La scheda porta i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, al di sotto del quale sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato. L’elettore:
a) può, con un unico voto, votare per un candidato alla carica di sindaco e per una delle liste ad esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste, poste al di sotto del nominativo prescelto.  In tal caso, l’elettore esprime un voto valido sia per il candidato alla carica di sindaco sia per la lista preferita;

b) può, altresì, esprimere un voto disgiunto e cioè tracciare un segno sul rettangolo recante il nominativo di un candidato alla carica di sindaco ed un altro segno su una lista non collegata al candidato sindaco prescelto.
In tal caso, l’elettore esprime un voto valido sia per il candidato alla carica di sindaco sia per la lista preferita;

c) può tracciare un segno di voto sia sul contrassegno prescelto sia sul nominativo del candidato alla carica di sindaco, collegato alla lista votata. In questo caso, il voto si intende validamente espresso sia in favore del candidato alla carica di sindaco, sia in favore della lista ad esso collegata;

d) può tracciare un segno di voto sul nominativo del candidato alla carica di sindaco o sul rettangolo che contiene il nominativo stesso, senza segnare alcun contrassegno di lista. In tal caso, si intende validamente votato solo il candidato prescelto ed è esclusa ogni attribuzione di voto alla lista o alle liste collegate;

e) Ciascun elettore può esprimere, nelle apposite righe tracciate sulla destra di ogni contrassegno, uno o due voti di preferenza, scrivendo il cognome di non più di due candidati compresi nella lista da lui votata.
Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza. (DOPPIA PREFERENZA DI GENERE: TUTTI I DETTAGLI)

ELEZIONI DEI CONSIGLI CIRCOSCRIZIONALI

fac simile scheda ROSA elettorale 2016 elezioni-2SCHEDA ROSA
L'elettore esprime il proprio voto tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta, con facoltà di esprimere una o due preferenze, per non più di due candidature della lista da lui votata.
Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare candidature di sesso diverso della stessa lista, pena l'annullamento della seconda preferenza.

QUANDO UN VOTO E' VALIDO, QUANDO E' NULLO.

DOCUMENTI VALIDI PER VOTARE

  • Tessera elettorale personale, unitamente a:
  • carta d'identità 
  • altro documento di identificazione (con fotografia) rilasciato dalla Pubblica Amministrazione
  • patente
  • passaporto
  • libretto di pensione 
  • tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale
  • tessera di riconoscimento rilasciata dall'Unione nazionale ufficiali in congedo d'Italia, purché convalidata da un comando militare 
    I suddetti documenti di identificazione sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti, purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano assicurare la precisa identificazione dell’elettore.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento