Salvini in Piazza Maggiore: "Domenica mandiamo a casa 'sta gente"

Il leader del Carroccio ha svelato la location del comizio solo all'ultimo momento: Piazza Maggiore. Senza palco, blindato dalla Polizia: "Sono pochi e non rappresentano nessuno"

Centro storico nuovamente blindato, Piazza Maggiore delimitata dalle camionette della Polizia e dei Carabinieri per l'arrivo del leader del Carroccio Matteo Salvini, che dopo il no per Piazza Verdi è arrivato davanti a Palazzo d'Accursio insieme alla sua candidata Lucia Borgonzoni: così hanno chiuso insieme la campagna elettorale. 

"Sono pochi e non rappresentano nessuno - ha detto Salvini indicando i contestatori che dal 'crescentone' gli dedicavano cori e fischi armati di striscioni - penso che i bolognesi ne abbiano le tasche piene. Con la Lega Nord Piazza Verdi sarà un giardino aperto a tutti. Domenica questa gente mandiamola a casa: viva la Lega e viva Bologna". La sua voce arriva però a stento alla platea raccoltasi tutto intorno (ma con molti lasciati fuori dall'area transennata) per via di un microfono forse inadatto a un luogo aperto: "Mi impegno comunque a non mettere in difficoltà gli uomini e le donne delle Forze dell'ordine". 

SALVINI IMBAVAGLIATO. "5 minuti di silenzio - dice Salvini imbavagliandosi con un fazzoletto bianco - per protestare contro il sindaco Merola che lascia la città in ostaggio di 100 ragazzotti violenti". E la Borgonzoni rimanda tutto al ballottaggio: "Dal 19 giugno per loro cambierà tutto". 

I collettivi erano arrivati dalla zona universitaria poco prima delle 18 (da Piazza Verdi, passando per via Zamboni) e sono stati respinti dalle forze dell'ordine proprio a pochi metri da Piazza Maggiore: In questi attimi concitati sono volati anche degli ortaggi, da e verso entrambe le direzioni. E Salvini rispetto ai centri sociali è stato chiaro: ruspe anche per loro oltre che per i campi rom.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TENSIONE IN VIA ZAMBONI: 5 FERMI. Come scrive anche il CUA sulla sua pagina Facebook, sono state quattro le persone fermate dalla Polizia dopo i tafferugli avvenuti durante il tragitto da Piazza Verdi a Piazza Maggiore, lungo via Zamboni: "Dopo la gravissima provocazione della Polizia torniamo verso Piazza Verdi e Invitiamo tutti gli studenti a venire per continuare a difendere la nostra zona universitaria". E dopo il rilascio dei cinque: "Riabbracciamo i nostri compagni e le nostre compagne che con determinazione hanno resistito alle provocazioni leghiste e alle violente cariche della polizia! Fuori la Lega da Bologna!".

"Andiamo avanti anche se non ci hanno dato la piazza" ha detto ai cronisti il consigliere regionale del Carroccio Alan Fabbri "anche se ha del paradossale il fatto che proprio coloro che si definiscano di Sinistra assumano atteggiamenti fascisti e neghino il diritto di parola agli altri".  

Intanto sui social Hobo comunica in diretta spostamenti e azioni: "Piazza Maggiore canta bella ciao, siamo tutti e tutte antifasciste! La piazza circonda la polizia e li fa arretrare. Questo è l'unico benvenuto che si merita Salvini"

IL POSTI SU FACEBOOK POCO PRIMA DEL SUO ARRIVO. "Sorpresa svelata! - ha scritto Matteo Salvini su Facebook, pochi minuti dopo le 17 - Amici Bolognesi, tra poco, alle 18, vi aspetto in Piazza Maggiore. Senza paura!Astenersi zecche rosse, centri a-sociali e perditempo: Bologna non è vostra, Bologna è dei bolognesi per bene!". I collettivi lo aspettavano in Piazza Verdi, piazza che per gli era stata negata. "Le 18 si avvicinano, ma noi continuiamo a resistere determinati in Piazza Verdi! Pronti a cacciarti!": questo il messaggio del Collettivo Universitario Autonomo pubblicato a ridosso dell'orario indicato da Matteo Salvini per la sua visita bolognese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Elezioni Regionali Emilia-Romagna, i risultati: Bonaccini vince e va oltre il 50 per cento

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna, le Sardine festeggiano e escono di scena: "Non siamo nati per stare sul palcoscenico. E' tempo di tornare alle nostre priorità"

  • Incidente, scontro frontale a Castel Guelfo: 24enne grave al Maggiore

  • Lunga giornata di voto in Regione. Boom alle urne, oltre il 70% a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento