Renzi in città, stazione blindata: fermati e identificati manifestanti

In stazione, massiccio spiegamento di forze dell'ordine a presidio sia all'interno dello scalo che dei diversi ingressi

Foto di repertorio

Dopo la giornata di tensione che ha caratterizzato l'arrivo di Matteo Salvini, oggi Matteo Renzi alla Festa Unità LungoReno per chiudere la campagna elettorale del sindaco uscente Virginio Merola. 

In stazione, massiccio spiegamento di forze dell'ordine a presidio sia all'interno dello scalo che dei diversi ingressi per alcuni manifestanti in arrivo da Ferrara, 5 o 6 persone non più giovani, intenzionate a raggiungere il premier per protestare contro il decreto salva-banche. L'idea era di presentarsi alle 12 alla Festa ma con un appuntamento intermedio in stazione, alle 11, per consentire l''incontro tra i manifestanti ferraresi e quelli bolognesi, composto anche da attivisti del collettivo Hobo.

I ferraresi, sono stati fermati dalla Polizia appena scesi dal treno e identificati, prima di potersi di nuovo muovere in direzione del Lungoreno. "Abbiamo preso il treno scortati dalla Digos" già da Ferrara, ha racconta Giovanna Mazzoni, 68 anni, per poi trovare sul binario a Bologna "uno schieramento di polizia e Carabinieri in tenuta antisommossa, con scudi e manganelli". (agenzia dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

Torna su
BolognaToday è in caricamento