Persiceto, oggi la proclamazione del neo-sindaco: 'Ho vinto perchè sono credibile'

Lorenzo Pellegatti da oggi ufficialmente primo cittadino di San Giovanni in Persiceto e Decima: "Starò in mezzo alla gente. Ho capito che i cittadini vanno ascoltati. Anche nelle piccole cose"

Pellegatti festeggia con la sua famiglia

Lorenzo Pellegatti è il nuovo sindaco di San Giovanni in Persiceto e Decima ed è in programma per oggi la sua proclamazione ufficiale. E' stato eletto al ballottaggio (contro l'avversario Tommaso Cotti, PD) con la lista civica Impegno Comune e ha ottenuto il 55,95% (pari a 6.933 voti) sul 44,04% del suo competitor: "Non mi aspettavo una vittoria così schiacciante, ma un testa a testa. E invece, eccomi qua. Adesso ci si mette al lavoro sia per San Giovanni che per Decima partendo dall'ascolto dei cittadini". 

Quali sono secondo lei le ragioni che hanno portato gli elettori a sceglierla come primo cittadino? Che tipo di sindaco sarà? Cosa ha imparato dai cittadini durante la campagna elettorale trascorsa fra la gente? 

"Penso che abbia giocato un grande ruolo la mia credibilità più che il programma elettorale, i cui punti possono essere condivisi anche da altri perchè nodi centrali del territorio. Inoltre la mia lista di candidati è una lista consistente e variegata che rappresenta un po' tutti. Stando a stretto contatto con i cittadini e discutendo con loro ho capito che c'è un grande bisogno di sicurezza e che vogliono essere ascoltati anche sulle piccole cose. Lo farò. Non saranno loro a salire le scale del Municipio, ma sarò io a scenderle"

Oggi l'ufficializzazione, poi ci si mette al lavoro. Quali sono le prime cose su cui si concentrerà? A quali temi o problematiche darà la precedenza diciamo nei primi 100 giorni di mandato?

Seguirò i punti del mio programma elettorale. Partendo dalla sicurezza, io e la mia giunta ci occuperemo di sviluppo economico ed occupazione, sanità pubblica e difesa dell'ospedale, famiglia e welfare. 

Non a caso si parte dal tema della sicurezza. Quali sono i progetti per San Giovanni in Persiceto in questa ottica? 

“La sicurezza urbana è un bene pubblico da tutelare attraverso attività poste a difesa, nell’ambito delle comunità locali, del rispetto delle norme che regolano la vita civile, per migliorare le condizioni di vivibilità, la convivenza civile e la coesione sociale. L’abbiamo messa al primo posto del nostro programma perché vogliamo impegnarci ad assumere la sicurezza come una dimensione fondamentale delle politiche pubbliche all’altezza della domanda dei cittadini e nel rispetto dei diritti fondamentali di libertà. Fra i progetti che abbiamo in serbo: la videosorveglianza dei luoghi pubblici o sensibili, come pure il controllo delle principali strade di collegamento e delle aree verdi più frequentate, per permettere un intervento efficace e tempestivo da parte delle forze dell’ordine; liberare forze della Polizia Municipale da molti servizi per impiegare gli agenti nel controllo del territorio. E ancora azioni di controlli regolari sulle persone ritenute “scomode” allo scopo di farle sentire osservate; accettazione di immigrati in relazione al numero massimo di persone che il Comune è in grado di gestire, il tutto nel rispetto delle vigenti nostre regole. Lotta al degrado urbano attraverso l’attivazione di uno sportello antidegrado che raccoglie le segnalazione dei cittadini per evidenziare eventuali situazioni a rischio attraverso, ad esempio, la Polizia Municipale. E questi sono solo alcuni dei punti. 

Un altro dei punti cardine della sua campagna elettorale è il tema dell'occupazione. Cosa ci dice a riguardo? Cosa farà per abbassare il tasso di disoccupazione e dare una mossa all'economia locale?

La finalità per un buon sviluppo delle imprese del territorio è quella di offrire occupazione per i persicetani il che significa più tranquillità per le persone, meno situazioni di disagio sociale meno esposizione a fattori delinquenziali, più dignità per le persone. Una cosa importante che faremo è quella di dare vita a un assessorato per le imprese e l’occupazione. Assessorato che andrà incontro alle imprese “tutte”, anticipandone i bisogni".

I CONSIGLIERI ELETTI. E' stata pubblicata la composizione del Consiglio Comunale che sarà formato dal sindaco e da 16 consiglieri. 
Oltre al sindaco Lorenzo Pellegatti, in consiglio siederanno, salvo rinunce, 9 consiglieri della lista Impegno Comune: Maura Pagnoni, Roberta Righi, Alessandro Bracciani, Fabrizio Nicoli, Alessandra Aiello, Valentina Cerchiari, Gian Piero Mericio, Fabio Guzzetti, Davide Bonzagni mentre per la lista Uniti per Persiceto entrerà Marino Ernesto. Per il Partito Democratico, oltre al candidato sindaco Tommaso Cotti, sono stati eletti 3 consiglieri Sonia Camprini, Francesco Furlani e Sara Accorsi. Infine oltre a Giancarlo Mazzoli, candidato sindaco della lista Civica Mazzoli siederà in Consiglio 1 consigliere della lista collegata Per Mazzoli Sindaco Luciano Baccilieri (detto Bacci) .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Rivoluzione orari della 'movida', parte esperimento. Lepore: "Cercheremo di dettare una nuova tendenza"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • Accoltellamento sul treno: due feriti, treni in ritardo

Torna su
BolognaToday è in caricamento