Salvini non molla Bologna: oggi volantinaggio (blindato) in centro, il 2 giugno in piazza Verdi

Oggi ancora tra la gente, per accompagnare in tour la candidata sindaco leghista. Scontro al bar col leader antagonista De Pieri. Per Merola solo provocazione: "Vuole lo scontro, non ha altri argomenti"

stamattina Salvini in centro

A sorpresa il tour elettorale del leader della Lega Nord, Matteo Salvini, non è terminato ieri, con l'aperitivo all'ombra delle Due Torri, finito con il centro completamente chiuso al traffico e un gran spiegamento di forze dell'ordine per contenere alla fine i pochi contestatori che si sono palesati, dando alle fiamme un manifesto.

Stamane Salvini è ancora in città. Un giro in Montagnola - dove la polizia è schierata ampiamente -  in mattinata, per incontrare i cittadini, al fianco della candidata sindaco leghista, Lucia Borgonzoni. Da qui l'europarlamentare si è mosso verso via Indipendenza, deciso a fare volantinaggio per le vie del centro, toccare con mano la realtà 'problematica' - a suo dire - di Bologna.
Il giro odierno si sta svolgendo senza le gravi ripercussioni causate al traffico cittadino ieri pomeriggio. Nutrita sì la schiera di poliziotti per le strade (9 blindati e quasi cento agenti) , ma il traffico - privato e pubblico - procede come di consueto, senza blocchi o deviazioni.

SCONTRO CON DE PIERI. La 'passeggiata' tra i bolognesi è terminata verso le 12, con una sosta presso un bar adiacente a quello di Gianmarco De Pieri (leader del Tpo e candidato al consiglio comunale con Coalizione civica, nonchè noto per le sue battaglie antagoniste). Non è mancato un acceso scontro verbale tra i due. "Vai a lavorare, ci costi 10mila euro al mese" e "Torna a Milano, ricordati che hai due figli". Così De Pieri al leghista, rimanendo comunque a distanza da Salvini, anche per l'intervento delle forze dell'ordine che hanno bloccato la strada. "Vai in galera che è il tuo posto", gli ha risposto il leader della Lega.

LA PROVOCAZIONE PER IL 2 GIUGNO. Il deputato ha anche già lanciato un nuovo appuntamento, che suona come una sfida agli antagonisti: il prossimo 2 giugno sarà in piazza Verdi. Qui l'esponente del Carroccio vorrebbe chiudere la campagna elettorale, ovvero nella "fossa dei leoni" inquanto luogo simbolo dei collettivi, che sono appunto i  suoi più aspri contestatori. Un comizio per dire che "Bologna è di tutti- ha spiegato Salvini- perchè non possono esistere piazze o strade che non sono di tutti". La speranza è che il 2 giugno piazza Verdi sia "una piazza aperta. È questo l'appello che faccio al sindaco, al questore e al prefetto. Perchè non è possibile che sia un terno al lotto arrivare a sentire Salvini".

"VADA IN ALTRI SPAZI, NON USI CITTÀ DA PASSERELLA PER ALTRI FINI". Salvini "cerca solo lo scontro": per questo ha chiesto di chiudere la campagna in favore della candidata  Borgonzoni in piazza Verdi. Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, diffida insomma il leader leghista dallusare la città come passerella "per partite nazionali" a cui è estranea. Ma piazza Verdi non verrà negata: dovrà essere la stessa Lega secondo Merola a fare un passo indietro in favore di altri luoghi meno a rischio. Questo almeno è l'appello del sindaco."Bisogna raccontare la verità ai cittadini bolognesi, che sono loro malgrado protagonisti di una polemica nazionale a tre giorni dalle elezioni nella nostra città: Salvini annuncia una manifestazione politica in piazza Verdi perchè sa che lì non è gradito e cerca lo scontro. Non avendo argomenti amministrativi degni di nota, la butta in caciara", afferma Merola, parlando con la ''Dire''. Il leader del Carroccio sa anche "che ogni sindaco di buonsenso lo obbligherebbe a scegliere una soluzione meno problematica per questioni di ordine pubblico, e lui probabilmente spera che io gli dica una cosa del genere in modo che possa gridare alla democrazia mancata". Così però non andrà: nessun veto arriverà da palazzo D'Accursio. 

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

Torna su
BolognaToday è in caricamento